Archivio tag: Movida

Movida sicura: etilometri e informazioni sul “bere responsabile”

Pubblicato il 08 novembre 2012 da Gianni Alemanno.

Diecimila brochure informative, altrettanti etilometri usa e getta e ventuno locali coinvolti per il progetto «Movida sicura» che partirà stasera da Campo dè Fiori. Si tratta della prima applicazione del protocollo d’intesa siglato tra le associazioni di categoria dei pubblici esercizi e Roma Capitale e che fino al 6 gennaio vedrà in azione numerose persone.

> LEGGI

Movida, plauso alla Polizia Locale di Roma Capitale

Pubblicato il 03 novembre 2012 da duepuntozero.alemanno.

Con l’operazione condotta la notte scorsa dalla Polizia locale di Roma Capitale, che ha portato all’arresto di sette persone per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, si conferma l’efficacia delle attività nell’ambito del Terzo Patto per Roma sicura, determinanti per assicurare sul territorio le migliori condizioni di sicurezza urbana.

> LEGGI

MOVIDA, POLIZIA MUNICIPALE: nei primi 4 mesi controlli a tappeto e 353 sanzioni

Pubblicato il 08 maggio 2010 da staff.

Il bilancio delle verifiche serali che le unità della sezione amministrativa del Gruppo Centro Storico della Polizia Municipale hanno effettuato dall’inizio dell’anno fino al 30 aprile esprime una forte azione di vigilanza, monitoraggio e repressione compiuta a tutto campo e capillarmente eseguita nei vari campi di competenza. Dal primo gennaio, le unità preposte in orario serale alle verifiche sulla regolarità nell’esercizio di  tutte le attività di somministrazione, di ricettività, di vendita e altro, nei numerosissimi controlli svolti hanno comminato 353 sanzioni di cui 25 penali; importante notare come la diversità degli articoli di leggi  e normative violate interessino vari settori; dei 328 verbali amministrativi elevati, molti interessano violazioni a ordinanze sindacali come quella dei manifesti; 20 hanno riguardato illecite protrazioni orarie e 21 hanno colpito varie attività abusive. Le occupazioni di suolo pubblico irregolari sono state sanzionate 139 volte e 11 verbali sono stati consegnati per attività di pubblico spettacolo non autorizzate. Durante la movida notturna sono stati perseguiti anche 9 locali per somministrazione di alcolici oltre l’orario consentito e 3 per mancanza del dovuto certificato antincendio. Durante la complessa opera di monitoraggio prevista, e attuata secondo una metodologia sempre più sistematica e multiforme, si sono riscontrati anche irregolarità dovute a violazioni del Regolamento d’Igiene e a norme sanitarie (11 verbali), mancate esposizioni di prezzi e indicazioni al pubblico (8 sanzioni). Nella rete dei controlli sono caduti anche 9 esercizi che avevano violato il Regolamento edilizio ampliando o variando i propri spazi, mentre in 3 locali è stato trovato personale in servizio senza il prescritto titolo professionale.
Assume ancor più rilevanza l’opera di verifica dinamica eseguita di notte dagli agenti di Via dei Montecatini, analizzando le violazioni penali riscontrate: spiccano tra tutte 7 denunce per disturbo alla pubblica quiete e 13 per mancanza del nulla osta di agibilità per attività di pubblico spettacolo. Notificate anche 5 ordinanze di chiusura per inosservanza a provvedimenti del Comune o della A.S.L. Effettuati anche 900 sequestri di cui 119 penali e migliaia di pezzi sequestrati.

MOVIDA: 233 CONTROLLI E 2 MULTE

Pubblicato il 11 agosto 2009 da Gianni Alemanno.

I RISULTATI DIMOSTRANO L’EFFICACIA DELLE ORDINANZE.
Ottanta uomini della Polizia Municipale hanno effettuato, nella serata di ieri, i controlli per le nuove ordinanze del Sindaco in merito alla regolamentazione della movida romana. Interessati dai controlli i territori dei Municipi I, III, VI, XI, XIII e XX. 233 i controlli effettuati e due le sanzioni elevate, in zona Pantheon, nei confronti di due avventori italiani che stavano bevendo alcolici in strada.
Ringrazio la Polizia Municipale per l’impegno ad effettuare i controlli per le ordinanze sulla movida. Il bassissimo numero di multati dimostra come queste ordinanze abbiano un effetto più di prevenzione che di repressione, e ciò rientra nelle nostre reali intenzioni. Abbiamo ribadito al Comandante Giuliani e agli altri vertici delle forze dell’ordine la richiesta d’interpretare le Ordinanze con la massima prudenza e flessibilità, in modo da colpire soltanto quegli avventori e quegli esercenti che realmente si abbandonano a eccessi reiterati e dannosi per la vita cittadina. Ribadisco ancora una volta che non vogliamo assolutamente spegnere la vita notturna romana e che da questi provvedimenti gli esercenti onesti e professionali non hanno nulla da temere. Come ho garantito al presidente di Confcommercio Roma e Lazio, Cesare Pambianchi e agli altrui rappresentanti di categoria a settembre saremo disponibili a rivedere le Ordinanze al tavolo di concertazione con le categorie con le quali speriamo di firmare il protocollo per l’autoregolamentazione delle attività di pubblici esercizi nelle ore e nelle zone della movida romana.