Archivio tag: Commissione Marzano

Risposte: piano casa e campus

Pubblicato il 30 giugno 2009 da Gianni Alemanno.

Comprendo la vostra impazienza nel ricevere risposte alle vostre domande, ma nei giorni scorsi ero fuori Roma e inaspettatamente non avevo segnale per il cellulare e nemmeno per la chiavetta di connessione del pc portatile. Tengo molto a questo blog e al dialogo con voi, tuttavia confido nella vostra comprensione se non mi sarà possibile intervenire sempre in tempo reale. Inoltre desidero approfondire gli argomenti in maniera esauriente e dovrete darmi un po’ di tempo.

Per cominciare rispondo al tema delle case e dei campus universitari.
Innanzitutto ribadisco che per gli alloggi popolari questa Giunta si è posta la realizzazione in tempi rapidi del Piano casa per 30.000 alloggi entro il 2013, priorità contenuta nel documento di programamzione finanziaria comunale. Ad oggi sono 20 i cantieri attualmente in corso per 12,8 milioni di Euro di investimenti. Mentre per quanto riguarda gli studenti fuori sede è necessario parlare di ipotesi come quelle elaborate dalla Commissione Marzano. Tra le proposte elaborate che saranno discusse in autunno agli Stati Generali dell’Economia da me convocati, sarà dato rilievo a quelle per il recupero delle periferie, valorizzando la visione della città policentrica con più centri funzionali (oltre al centro storico) e la realizzazione di tre campus universitari per gli studenti fuorisede.
Oggi Roma si connota essenzialmente per il suo ruolo amministrativo, dato che il centro storico è di fatto occupato dalle istituzioni di governo. Se si vuole che Roma assuma il ruolo di una città internazionale, occorre tuttavia che siano conosciuti e frequentati più centri e non solo quello storico. Per questo è necessario avviare azioni in grado di favorire la nascita di altri centri urbani e di altri quartieri, caldeggiando lo sviluppo delle aree più periferiche. Il rapido collegamento con il centro storico eviterebbe alle altre centralità il rischio di abbandono e ridurrebbe i costi economici umani e sociali del pendolarismo. Ma a questo si arriverà con le quattro linee metropolitane che da qui al 2020 serviranno la Capitale con più punti di intreconnessione. Per Roma, data la straordinaria superficie della sua area comunale e la sua dimensione storica universale, si definisce una nuova stagione di progettualità: “la grande scala territoriale”. > LEGGI