Archivio tag: Claudio Barbaro

Elezioni, Alemanno: “Morano con coraggio sfida la vecchia politica”

Pubblicato il 05 giugno 2018 da Gianni Alemanno.

Movimento Nazionale per la Sovranità a sostegno di Sabino Morano. Rush finale in vista del 10 giugno per il candidato sindaco del centrodestra che accoglie in città l’ex sindaco di Roma Gianni Alemanno, il senatore Claudio Barbaro accompagnati dal responsabile regionale ed irpino purosangue Ettore De Conciliis.
Alemanno e Morano si conoscono dai tempi del Movimento Sociale prima e Alleanza Nazionale dopo. L’ex sindaco di Roma definisce Morano “una persona seria che con coraggio sfida la vecchia politica e non ha mai fatto accordi con loro in tutta la sua vita politica. Per questo siamo convinti di andare al ballottaggio e di dare un segnale molto forte non solo ad Avellino, ma a tutto il sud”.

Il segretario regionale del Movimento Nazionale per la Sovranità, Ettore de Conciliis, sostiene che “Morano ha la responsabilità di ricostruire una alleanza sociale, ci avviamo al conto alla rovescia verso la liberazione non solo dagli effetti dell’amministrazione Foti, ma da 50 anni di potere ingombrante, cinico e qualche volta vendicativo, in cui hanno occupato tutto. Domenica tutto questo può finire noi rappresenteremo qualcosa di diverso e aspettiamo solo che la cittadinanza ci dia il consenso”.

fonte: avellinotoday.it

ALEMANNO: CI AVEVANO DATO PER MORTI, SIAMO PIÙ VIVI CHE MAI

Pubblicato il 05 maggio 2018 da Gianni Alemanno.

Voglio ringraziare tutti i militanti e i dirigenti che oggi si sono stretti attorno al Movimento Nazionale per la Sovranità, dando vita ad una Assemblea Nazionale di straordinario valore politico e militante. Innanzitutto Roberto Menia che è stato acclamato Presidente Nazionale ed ha accettato quindi il difficile ruolo di guidare con me il Movimento. Poi Marco Cerreto, nominato Portavoce per dare visibilità a quella generazione di quarantenni che è la vera struttura portante del MNS, ampiamente rappresentata nel nuovo Ufficio Politico. Poi, ancora, Claudio Barbaro, che ha ribadito da Senatore della Repubblica il suo impegno come ponte tra la nostra Comunità e i gruppi parlamentari della Lega. Infine Livio Proietti, Biagio Cacciola e Domenico Campana che sono i principali esponenti del mondo proveniente da La Destra che vuole continuare a militare dell’MNS. Un gradito ritorno è quello di Silvano Moffa che ha portato il suo saluto alla nostra Assemblea, dimostrando che l’aggregazione nell’area della Destra è tutt’altro che esaurita. Sono tutti segnali, insieme al 2,7% raccolto in Molise e ai tanti candidati presenti nelle liste delle prossime elezioni comunali, di un ruolo politico che si rafforza: NOI SIAMO EREDI DELLA GRANDE TRADIZIONE DELLA DESTRA, IMPEGNATI A COSTRUIRE QUEL POLO SOVRANISTA CHE OGGI GUIDA IL CENTRODESTRA E DOMANI GOVERNERÀ L’ITALIA.

Alemanno: «Centrodestra al governo o voto». Menia eletto presidente del Mns

Pubblicato il 05 maggio 2018 da Gianni Alemanno.

«È giusto che Salvini faccia un ultimo tentativo per creare un governo che rispetti il risultato delle elezioni non dividendo il centrodestra. Ma se questo tentativo non riuscirà, l’unica strada è quella di andare subito alle elezioni, evitando qualsiasi forma di governo non legittimato democraticamente. Un governo tecnico, del Presidente o di tregua, sarebbe succube dei diktat europei nelle prossime decisive trattative europee». È la posizione del Mns, espressa dal segretario Gianni Alemanno nel corso dell’assemblea nazionale del movimento.

Durante l’incontro, oltre all’analisi degli scenari politici che si sono determinati dopo il voto, sono state definite anche nuove cariche all’interno dell’organigramma del partito: Roberto Menia, ex sottosegretario all’Ambiente, è stato eletto presidente; Marco Cerreto, in servizio nella segreteria tecnica della direzione generale politiche europee internazionali del ministero delle Politiche agricole e forestali, è stato eletto portavoce; ai rapporti esterni va Marco Matteoni, imprenditore e dirigente di Confartigianato; il senatore eletto nelle fila della Lega Claudio Barbaro è stato nominato ai rapporti istituzionali.

Alemanno ha indicato fra le priorità politiche da affrontare sullo scacchiere nazionale quella di «cancellare la spaccatura tra il Nord Italia, che ha votato per il centrodestra, e il Sud, che ha preferito i 5 Stelle». Una «sfida», l’ha definita il segretario nazionale del Movimento nazionale per la sovranità, per affrontare la quale «sono necessarie due condizioni»: la prima è «creare una federazione del centrodestra, cominciando ad aggregare nel Polo sovranista i movimenti (Mns, Pli, PsdAz) che hanno espresso candidature nelle liste della Lega»; la seconda «è costruire un nuovo radicamento nel Sud per battere il Movimento 5 Stelle, con un piano per il lavoro verso la piena occupazione».

«Una nuova legge l’elettorale con il premio di maggioranza alla coalizione vincente può essere fatta, se c’è la volontà politica, in tre settimane», ha ricordato l’ex sindaco di Roma, indicando anche l’impegno prioritario che il nostro Paese deve affrontare in sede europea: «L’Italia deve mettere il veto a questo nuovo bilancio europeo, non solo per contestare i tagli ai fondi per l’agricoltura e alle politiche di coesione, ma per rinegoziare tutti i trattati europei che hanno minato la nostra sovranità nazionale». «Questo – ha avvertito il segretario del Mns – deve essere l’impegno inderogabile del nuovo governo di centrodestra, se sorgerà, o il suo primo impegno del programma elettorale se, come probabile, andremo subito a nuove elezioni».

fonte:  secolo d’Italia.it

IL MOVIMENTO NAZIONALE A MILANO PER “SALVINI PREMIER” IL 4 MARZO VOTA LEGA

Pubblicato il 25 febbraio 2018 da Gianni Alemanno.

Gianni Alemanno con Marco Cerreto e altri componenti del movimento nazionale per la sovranità a Milano con il candidato presidente del centrodestra alle elezioni regionali in Lombardia Attilio Fontana. In piazza Duomo con Giovanni De Nicola candidato alle regionali nella lista FONTANA PRESIDENTE,2B680A1D-8E47-491B-B011-E1141DE6F30A

Marina Trimarchi candidata nella lista della Lega nel Collegio proporzionale CAMERA SICILIA 2 – 01 (Messina, Barcellona, Enna). Claudio Barbaro, capolista al Senato per la Lega al collegio plurinominale Campania01 Caserta-Avellino-Benevento.