Archivio tag: campidoglio

MARINO ORMAI AL DELIRIO. È FINITO

Pubblicato il 22 giugno 2015 da Gianni Alemanno.

Ignazio Marino ormai è al delirio: si inventa telefonate che tra di noi non ci sono mai state, giunge all’insultoimage personale e utilizza un inconcepibile violenza verbale contro la destra. Ho già dato mandato ai miei legali di procedere con una querela per diffamazione nei confronti del sindaco Marino. È un personaggio ormai finito di cui Roma si deve rapidamente liberare.

IL PROBLEMA DEL SALARIO ACCESSORIO NON SI RISOLVE CON IL SOLITO SCARICABARILE

Pubblicato il 19 giugno 2015 da Gianni Alemanno.

Sulla vicenda annosa del salario accessorio dei dipendenti comunali si è creato un braccio di ferro tra Governo e Comune di Roma fondato su equivoci e incapacità che, come al solito, il sindaco Marino cerca di risolvere con lo scaricabarile nei confronti della nostra amministrazione. Si tratta invece di una questione che va affrontata e risolta in sede politica, senza far pagare il prezzo ai dipendenti comunali che, nella stragrande maggioranza imagedei casi, ricevono stipendi di fame.

I salari accessori dal 2008 al 2013 sono stati calcolati con i criteri da sempre utilizzati dal Comune di Roma che sono gli stessi di tutte le grandi città. Su questi criteri esiste da anni una divergenza di interpretazione legislativa tra amministrazione statale e amministrazioni comunali, che fu citata fra tante diverse questioni dagli ispettori del Mef che nel 2008 certificarono i 12,3mld di buco di bilancio ereditati dalle precedenti amministrazioni di sinistra.
Il problema, in realtà, esplode quando il sindaco Marino chiede nel 2013 una nuova ispezione del Mef con l’obiettivo di scaricare su di noi le difficoltà di bilancio da lui trascurate nei primi mesi della sua gestione. È in questo contesto che gli ispettori del Mef pongono, questa volta in modo perentorio, il loro punto di vista sul salario accessorio, sollevando una questione che può essere risolta soltanto attraverso un’interprettazione di legge. In questi due anni il sindaco Marino, invece di risolvere politicamente e legislativamente questo problema, ha agito in modo unilaterale solo sui dipendenti comunali, con una revisione del salario accessorio fortemente penalizzante.
Ma era evidente che tutto questo non poteva bastare e che ancora oggi c’è la necessità di una revisione di legge senza la quale il Comune di Roma e più ancora i suoi dipendenti si troveranno sulle spalle un peso insostenibile. Lo scaricabarile è stato fino ad esso la corda a cui il sindaco Marino si è impiccato da solo, gli sconsiglio di continuare ad utilizzare questo sistema cercando, se ne è capace, di risolvere politicamente il suo braccio di ferro con il governo Renzi.

Lo dichiara in una nota GIANNI ALEMANNO.

Ringrazio Napolitano per la collaborazione

Pubblicato il 18 giugno 2013 da Gianni Alemanno.

Negli ultimi cinque anni c’è stata una fruttuosa collaborazione tra il Campidoglio e il Quirinale, come è giusto che sia dal punto di vista istituzionale. Indipendentemente da chi si trova a rivestire il ruolo di sindaco, i due colli devono sempre lavorare molto per questa città. Ho ringraziato il presidente di tutta l’attenzione data alla cultura, come ad esempio al Teatro dell’Opera e a Santa Cecilia. È stato un atto doveroso incontrare al Quirinale Giorgio Napolitano e dare commiato dopo cinque anni in cui, come ha riconosciuto anche il Presidente, abbiamo collaborato proficuamente per il bene di Roma.

  • Pagina 1 di 3
  • 1
  • 2
  • 3
  • >