Archivio Tor Bella Monaca

Abbattimento dell’ex mercato di via dell’Archeologia

Pubblicato il 21 marzo 2012 da Gianni Alemanno.

Stamattina abbiamo assistito alla demolizione di un ex mercato in via dell’Archeologia, nel quartiere di Tor Bella Monaca, un luogo di spaccio tristemente noto alle Forze dell’ordine. Al suo posto sarà realizzato un parco e un campo sportivo. Un’opera di riqualificazione che coinvolgerà tutto il quartiere. Il progetto di demolizione e ricostruzione delle torri di Tor Bella Monaca è stato approvato in giunta e licenziato dalla commissione urbanistica.

Il via libera definitivo ci sarà a cavallo di Pasqua, insieme alle altre delibere urbanistiche. Non appena approvata la delibera ci sarà il bando che, una volta assegnato, ci permetterà entro la fine della consiliatura di aprire i cantieri per costruire le nuove case a Tor Bella Monaca. Insieme a questo va avanti un percorso di riqualificazione per risolvere problemi urbani molto forti. Quindi, una doppia velocità: da un lato interventi immediati e dall’altro un progetto complessivo.

LE FOTO

di C. Papi

Cannes: MIPIM – Marché International des Professionnels d’Immobilier

Pubblicato il 07 marzo 2012 da Gianni Alemanno.

E’ partita ufficialmente da Cannes la seconda fase del piano di sviluppo strategico di Roma.
Oggi abbiamo lanciato la nuova sfida della capitale che ha scelto “rigenerazione” come parola d’ordine. Quattro i progetti fondamentali presentati agli investitori stranieri durante il Mipim, la Fiera internazionale del mercato immobiliare: il rilancio di Tor Bella Monaca, la creazione del waterfront di Roma, quella del Museo della Capitale e la rinascita dello Sdo, il Sistema direzionale orientale di Pietralata che dovrà diventare per la ricerca e l’università quello che rappresenta l’Eur per le fiere e i congressi.
Progetti ambiziosi, per un investimento totale per oltre 2 miliardi di euro, per i quali hanno già mostrato un loro interessamento diverse aziende estere.
Agli inizi di maggio faremo un incontro con gli investitori a Roma, un project contest, per poi lanciare un bando internazionale a giugno. Quello che più spaventa comunque l’ingresso in Italia di capitali stranieri è la jungla burocratica nella quale finiscono fin troppo spesso i progetti. Proprio per questo il Campidoglio sta pensando alla creazione di una struttura che coinvolga tutti gli uffici competenti nel rilascio di autorizzazioni, in modo che possa fornire pareri preliminari ai progetti, prima della loro presentazione ufficiale e garantire così termini certi per la realizzazione.

Durante la giornata ho visitato anche gli stand Qatar, Russia, Londra e Parigi, ed ho ribadito il valore degli investimenti privati, strumento fondamentale per far fronte ai vincoli previsti dal Patto di stabilità. In Italia si respira una significativa aria di cambiamento e anche noi, come Roma Capitale, da qualche anno siamo sulla stessa strada. C’è l’ambizione di guidare la città verso un futuro di sviluppo che sia all’altezza del suo passato. Un’avventura alla quale ho invitato tutti a partecipare.

LE FOTO al Palais des Festivals

Delibera di attuazione del Piano Casa Regionale

Pubblicato il 31 gennaio 2012 da Gianni Alemanno.

Presentando alla stampa la delibera approvata ieri dall’Assemblea capitolina che attua il piano casa regionale, ho detto che la demolizione e la ricostruzione si farà e si farà anche Tor Bella Monaca. Se noi vogliamo smetterla di consumare territorio agricolo, dobbiamo puntare sulla demolizione e ricostruzione. Tuttavia, quando dobbiamo farla realmente come a Tor Bella Monaca, nascono comitati che dicono “quanto ci piacciono le Torri!”. Scoprono l’amore per le bellissime torri. In questa città è successo anche questo.

Noi però vogliamo puntare sulla demolizione e ricostruzione, si fa in tutta Europa e anche a Roma si deve fare, quindi si mettano l’anima in pace tutti quanti: è l’unica strada per evitare di far crescere questa città in maniera così deformata, distruggendo territorio agricolo.
A marzo alla Regione Lazio faremo una conferenza urbanistica in cui i temi del piano casa e dello sviluppo della città saranno affrontati congiuntamente da queste due istituzioni.
Con la delibera di ieri si è creata una profonda sinergia tra due piani casa: il piano casa di Roma Capitale, che è già partito ormai da qualche anno e il piano casa della Regione Lazio. Questo permetterà di dare una risposta al bisogno di casa che c’è. Potremmo realmente rispondere a tutte le famiglie, a tutte le giovani coppie, a tutte le persone impoverite che oggi cercano una risposta nell’edilizia sociale e non la trovano. E in più daremo una spinta importante all’economia. Mi sembra un grande risultato.

LE FOTO

di C. Papi
  • Pagina 1 di 3
  • 1
  • 2
  • 3
  • >