Archivio Movida sicura

Movida sicura: etilometri e informazioni sul “bere responsabile”

Pubblicato il 08 novembre 2012 da Gianni Alemanno.

Diecimila brochure informative, altrettanti etilometri usa e getta e ventuno locali coinvolti per il progetto «Movida sicura» che partirà stasera da Campo dè Fiori. Si tratta della prima applicazione del protocollo d’intesa siglato tra le associazioni di categoria dei pubblici esercizi e Roma Capitale e che fino al 6 gennaio vedrà in azione numerose persone.

> LEGGI

MOVIDA SICURA: 1° Gruppo Polizia di Roma Capitale al lavoro nel week-end

Pubblicato il 08 luglio 2012 da duepuntozero.alemanno.

L’impegno del gruppo I Centro storico e del Gruppo sicurezza sociale urbana della polizia di Roma Capitale continua anche nel week end. Nella serata di sabato sono stati effettuati controlli sul territorio del primo Municipio per garantire la movida sicura ai romani e ai turisti. Le sanzioni elevate per soste di intralcio alla circolazione e in aree pedonali sono state 139 e hanno riguardato via S. Gregorio, via Valle delle Camene, piazza di Porta Capena, piazza Bocca delle Verità, piazza S. Simeone, piazza S. Francesco D’Assisi, via Mameli, piazza S. Cosimato e vie limitrofe. I controlli della polizia Stradale sono stati 26, con 10 verbali di accertamento di violazioni, contestati direttamente a conducenti per: mancanza di documenti, alta velocità, circolazione non conforme alla segnaletica ed in aree pedonali. Sette i punti patente decurtati e 4 le rimozioni forzate.

La notevole affluenza alle manifestazioni estive ha determinato l’impiego di diverse pattuglie per il blocco della circolazione, con le relative chiusure da parte del personale della PLRC che hanno anche elevato 32 verbali per sosta all’interno dell’area archeologica del Circo Massimo.
Le sanzioni a carico di parcheggiatori abusivi sono state 21, mentre 4 sono state le contravvenzioni in via Cristoforo Colombo secondo quanto stabilito dall’ordinanza sindacale 242/08 anti prostituzione.
Una sanzione è stata inflitta ad un “Artista Di Strada” in Campo de’ Fiori.
Per quanto riguarda l’abusivismo commerciale su aree Pubbliche sono stati effettuati 19 sequestri per un totale di 636 pezzi. Il personale della Polizia Amministrativa, in servizio ordinario, ha controllato 28 esercizi effettuando 18 controlli a norma della Legge 120/10 sull’uso di bevande alcoliche, sanzionando un esercizio in corso Vittorio. Sempre su corso Vittorio una sanzione è stata elevata per attività di laboratorio aperto oltre l’orario. In via Garibaldi sono state elevate due multe: una per la mancata autorizzazione per la somministrazione di alimenti e bevande e l’altra per schiamazzi. Infine due sanzioni hanno riguardato l’ampliamento di occupazione di suolo pubblico non autorizzato.

SICUREZZA URBANA: sforzo coordinato per il controllo del territorio

Pubblicato il 24 giugno 2012 da Gianni Alemanno.

Martedì prossimo torna a riunirsi il tavolo istituzionale creato dal prefetto Pecoraro, dopo la lettera che gli avevo inviato lo scorso 14 maggio per chiedere una collaborazione di tutte le forze di polizia nell’azione di sicurezza urbana e di lotta al degrado.

Con l’arrivo dell’estate due dei temi posti all’attenzione del Prefetto stanno entrando in particolare emergenza: la prostituzione in strada che torna a manifestarsi in molte arterie importanti della nostra città e gli eccessi della movida che riguardano specifici quartieri del centro storico e del III, VI, XIII e XX Municipio. I nostri rappresentanti chiederanno una rotazione di impegni tra le diverse forze di polizia sia in termini di orari che di piazze da controllare in maniera tale da condurre una vera e propria controffensiva su questi temi caldi. Infine sarà posta all’attenzione del tavolo l’opportunità di firmare nuovamente l’ordinanza comunale contro il consumo di alcol in strada nei quartieri caldi della movida, ordinanza che il Tar aveva annullato perché, avendola rinnovata più volte automaticamente, aveva perso la natura di urgenza. Ma oggi, constatata la difficoltà in cui versano molti quartieri può essere di nuovo ravvisata la necessità e l’urgenza di un simile intervento. Proporremo anche di riunire i rappresentanti dei cittadini e dei pubblici esercizi dei quartieri della movida per valutare caso per caso il da farsi. Solo uno sforzo coordinato dei tutori dell’ordine pubblico può permetterci alla nostra città di dare risposte continuative ed efficaci alle emergenze che rimandano a un pieno controllo del territorio cittadino.

  • Pagina 1 di 3
  • 1
  • 2
  • 3
  • >