Archivio Incontri

Gianni Alemanno legge Francesco Guccini: “I grandi autori non appartengono alla sinistra

Pubblicato il 20 aprile 2018 da Gianni Alemanno.

L’ex sindaco di Roma Gianni Alemanno leggerà i testi delle più celebri canzoni di Guccini: da La Locomotiva all’Avvelenata, da Eskimo ad Auschwitz. “Guccini è bravo e quando uno è bravo può essere di destra o di sinistra, è bravo e basta.

Gianni Alemanno legge Francesco Guccini. Proprio così: l’ex sindaco di Roma, nato e cresciuto della destra romana, leggerà brani del famoso cantautore bolognese. L’appuntamento è fissato per lunedì 23 aprile al ristorante Titta al 162 di via Emanuele Filiberto. Un reading insolito durante il quale l’ex primo cittadino leggerà i testi delle più celebri canzoni di Guccini: da La Locomotiva all’Avvelenata, da Eskimo ad Auschwitz. “Guccini è bravo e quando uno è bravo può essere di destra o di sinistra, è bravo e basta. Poi c’è il fatto rivoluzionario, la voglia di cambiare la società è appartenuto ai ragazzi di sinistra così come a quelli di destra”, ha detto Alemanno a Daniel Moretti e Gianluca Fabi ai microfoni di Radio Cusano Campus.

L’ex sindaco sarà accompagnato dall’attore di teatro Giovanni D’Andrea che, brano dopo brano, spazierà dal ruolo di spalla a quello di protagonista della serata. “Non è una mia iniziativa, sono stato chiamato a farla. Sono lusingato di poter leggere questi brani, che sono vere e proprie poesie in musica. Mi devo esercitare perché devo recitare bene. È una cena, una serata di lettura, non sarò da solo per fortuna, ci saranno anche degli attori. Credo sia un omaggio a un grande autore italiano, a una grande epoca e al fatto che la voglia di cambiamento non appartiene a una sola parte politica. Ormai è accertato che a Valle Giulia, la prima parte del ’68, i protagonisti della contestazione erano sia i giovani di sinistra sia quelli di destra, anzi erano più quelli di destra. Poi purtroppo una parte della destra scelse di contrapporsi a questa contestazione, questo provocò una rottura e la destra fu espulsa”, ricorda Alemanno.

OGGI BOLKESTEIN SMENTISCE DEFINITIVAMENTE L’APPLICAZIONE DELLA SUA DIRETTIVA A BALNEARI E AMBULANTI

Pubblicato il 19 aprile 2018 da Gianni Alemanno.

Oggi nella Conferenza organizzata dalle associazioni balneari l’ex-commissario europeo Bolkestein ha detto con chiarezza che la sua Direttiva non può essere applicata alle concessioni balneari e agli ambulanti. Tutto quello che hanno subito queste categorie in Italia non deriva quindi dalle regole dell’Unione Europea, ma solo da Governi italiani che hanno voluto giocare a fare i primi della classe a Bruxelles e svendere i nostri economici ai grandi gruppi economici. Adesso il centrodestra, massicciamente presente a questa conferenza, deve imporre in Parlamento l’immediata revisione dell’applicazione della Direttiva Bolkestein liberando ambulanti e balneari da questa decennale incubo.

ALEMANNO: TOUR IN MOLISE

Pubblicato il 19 aprile 2018 da Gianni Alemanno.

BFAFC0ED-7196-496A-A596-078E161EB610

 

 

A Colle d’Anchise (Campobasso) con i candidati della lista del Movimento Nazionale per la Sovranità per TomaPresidente Carlo Perrella e Francesca Baccaro.
A Jelsi (Campobasso) con il candidato presidente del centro destra Donato Toma e i candidati della lista del Movimento Nazionale per la Sovranità Carlo Perrella e Davide Paolucci TomaPresidente.

63D277CF-D0E0-4293-A8C2-6693D80FC408

 
A Riccia (Campobasso) con i candidati della lista del Movimento Nazionale per la Sovranità per Toma Presidente, Carlo Perrella e Michele Napoletano. #Molise.