Archivio Dibattito

Tour in camper sul territorio per incontrare i cittadini

Pubblicato il 07 marzo 2013 da Gianni Alemanno.

Questa mattina è iniziato il tour in camper sul territorio per incontrare i cittadini. Il giro ha preso il via dalla scuola dell’infanzia in Via Marotta 35 ed è proseguito al Mercato di Spinaceto, Viale Caduti della Resistenza e in seguito al Mercato di Tor de’ Cenci, in Via R. Bertani.

PARTITI: contro degenerazioni serve riconoscimento giuridico dei partiti

Pubblicato il 07 aprile 2012 da Gianni Alemanno.

Una nuova legge più restrittiva e trasparente sul finanziamento pubblico ai partiti è urgente e necessaria, ma non basta. Quello che non è mai stato fatto è attuare le norme costituzionali che prevedono il riconoscimento giuridico dei partiti e dei sindacati. In altri termini, è necessaria una legge che regolamenti la vita di partiti e sindacati non solo sul versante dei finanziamenti ma anche su quello delle responsabilità giuridiche, delle regole democratiche della vita interna e del funzionamento degli organi statutari.

Nel 2007,  insieme ad alcuni parlamentari di centrodestra e di centrosinistra, avevamo promosso una legge che andava in questo senso, ma di cui poi non se ne fece nulla. Adesso è necessario riproporre con forza questo tema, proprio per garantire il rapporto di partecipazione tra cittadini e partiti politici e per cercare di rilanciare la fiducia degli elettori nei confronti delle istituzioni politiche. Una democrazia senza partiti non è pensabile, ma le degenerazioni della partitocrazia sono un male endemico della nostra Repubblica, che si ripropone ciclicamente proprio perché è rimasta inattuata la parte della nostra Costituzione che riguarda i partiti politici. Tutto questo è necessario anche per tutelare i militanti, i dirigenti e gli eletti di ogni partito che sono onesti e che rispettano le regole. Sono convinto che siano la stragrande maggioranza dei partiti italiani, ma che oggi vengono screditati dai comportamenti di minoranze che sbagliano gravemente. Nell’ultimo anno dell’attuale legislatura è indispensabile approvare due leggi: la riforma elettorale che deve ripristinare il rapporto fra elettore ed eletto, e il riconoscimento giuridico dei partiti (oltre che dei sindacati) che deve garantire il trasparente funzionamento di questo indispensabile strumento della democrazia. Di queste due leggi parleremo nel Forum della Fondazione Nuova Italia che si terrà il prossimo giovedì 12 aprile nella Sala Angiolillo di Palazzo Wedekind, sede del quotidiano Il Tempo, dal titolo “Legge elettorale tra bipolarismo, governabilità e rappresentatività”.

L’Aquila rinasce con Roma Capitale

Pubblicato il 27 febbraio 2012 da duepuntozero.alemanno.

Gianni Alemanno a Rocca di Cambio firma il dossier di candidatura della Perdonanza celestiniana come Patrimonio immateriale dell’Unesco.
«La presenza di Gianni Alemanno qui testimonia quello che noi abbiamo sintetizzato con lo slogan “Rinasce L’Aquila, riparte l’Italia”, coniato per quello che auspichiamo diventi il più grande cantiere d’Europa. Oggi avremmo voluto festeggiare anche la co-candidatura dell’Aquila alle Olimpiadi del 2020, ma purtroppo non è così».

Con queste parole Salvatore Santangelo ha aperto il pomeriggio di studio “L’Aquila rinasce con Roma Capitale”, organizzato dall’associazione di volontariato “L’Aquila che rinasce” insieme alla Pro-loco di Rocca di Cambio. Dopo aver ricordato il rapporto che da sempre lega Roma e L’Aquila, Antonio Centi, responsabile per il Turismo ANCI regionali, ha sottolineato come «con Gianni Alemanno siamo andati oltre lo slogan, ripetuto per tanti anni, “Roma sorella dell’Aquila”, perché la presenza costante del sindaco, i progetti in cantiere e le prospettive che si stanno configurando stanno dando finalmente concretezza a questo rapporto». > LEGGI

COMUNISMO: Storace? Almirante rese omaggio alla salma di Berlinguer

Pubblicato il 09 febbraio 2012 da Gianni Alemanno.

Temo che Storace non abbia capito il senso del mio intervento di questa mattina sulla tradizione comunista, durante il convegno dedicato a Leda Colombini. Non stavo esaltando il comunismo, ma riconoscendo come, proprio oggi che il comunismo non esiste più come tradizione italiana, nell’ambito di quella tradizione ci siano state molte persone che hanno operato dalla parte dei più umili e questo impegno sociale va riconosciuto.
Se Almirante andò a rendere omaggio alla salma di Enrico Berlinguer lo fece per un reciproco politici ed io, che ho sempre combattuto il comunismo quando esisteva, mi posso permettere di ricordare la vocazione sociale di alcune persone.

  • Pagina 1 di 2
  • 1
  • 2
  • >