Archivio Concorsi

Roma: il manifesto dei valori dei moderati per Alemanno

Pubblicato il 05 giugno 2013 da duepuntozero.alemanno.

No alla legalizzazione delle droghe leggere, sì alla famiglia fondata sull’ unione tra uomo e donna e alla tutela della vita, concorsi pubblici nelle municipalizzate, un comitato terzo che giudichi i curricula. E ancora, semplificazione burocratica, riuso del patrimonio edilizio, sostegno alle Pmi, lotta al doping nello sport e abbattimento delle barriere architettoniche. Queste, e altre, le proposte inserite nel manifesto ‘MODERATI IN CAMPO’, che appoggia la mia ricandidatura in Campidoglio e che abbiamo presentato oggi al Comitato elettorale insieme a Luciano Ciocchetti.

Chi si definisce moderato non può schierarsi con Marino. L’ appello che rivolgiamo ai moderati è quello di non stare a casa e di andare a votare

MAXICONCORSI: soddisfazione per decisione del Tar

Pubblicato il 21 giugno 2012 da Gianni Alemanno.

Sono molto soddisfatto di questa decisione del Tar, che ringrazio, di mantenere in vigore la mia ordinanza che proibisce lo svolgimento dei maxi concorsi dentro il raccordo anulare. Si tratta di una norma di buon senso, da tempo attesa da tutti i romani, che evita la lunga serie di blocchi della mobilità cittadina che hanno segnato per decine di anni la nostra città.

Gli enti che promuovono i concorsi e i gestori delle sedi concorsuali dovranno concordare il frazionamento delle prove d’esame per non superare mai la quota di 3000 partecipanti, oppure per un numero superiore dovranno essere utilizzate grandi sedi  esterne al Gra, con grande vantaggio per la cittadinanza ma anche per i partecipanti al concorso.

MAXICONCORSI: la lunga vicenda sulla paralisi della città è davvero finita

Pubblicato il 06 giugno 2012 da Gianni Alemanno.

Mi spiace per la direzione dell’Ergife, ma la lunga vicenda dei maxiconcorsi che paralizzano l’Aurelia o altre zone della città è davvero finita. Mi auguro che il Tar confermi la nostra ordinanza, ma la scelta dell’Isvap e dell’Agenzia delle Entrate dimostra che le grandi istituzioni pubbliche sono pronte a seguirci su questa strada.

Per le prove concorsuali, che non sarebbero state in linea con le disposizioni contenute nell’Ordinanza 430/2012, che per i concorsi con più di 3000 partecipanti ne dispone lo spostamento in strutture esterne al GRA o una suddivisione delle sedi o una turnazione negli esami, l’Isvap e l’Agenzia delle Entrate hanno deciso di ottemperarvi indipendentemente dalla pronuncia del Tar.

Volontari della conoscenza 3.0

Pubblicato il 11 maggio 2012 da Gianni Alemanno.

Mariacristina ha solo 8 anni ed è già una piccola «volontaria della conoscenza», così come Gino che di anni ne ha 74. Entrambi, insieme ad altri 9 vincitori (uno per ciascuna delle sei categorie più tre menzioni speciali), sono stati premiati in Campidoglio per la seconda edizione del concorso “Volontari della conoscenza 3.0”, organizzato dalla fondazione Mondo digitale. Il miglior studente tutor nei corsi di alfabetizzazione digitale ha ottenuto 500 euro, mentre il miglior volontario junior per i centri anziani ha avuto mille euro. Il vincitore senior, il docente innovatore, chi ha dimostrato le migliori capacità didattiche e l’autore della comunicazione più efficace, invece, hanno ottenuto un Utrabook Acer.

Di fronte a noi abbiamo due sfide: aumentare le infrastrutture digitali sul territorio e la lotta all’ignoranza digitale che impedisce l’accesso a questi strumenti. La tecnologia deve essere, sempre di più, al servizio della gente per diventare strumento di potere e di democrazia. La diffusione della conoscenza dei nuovi mezzi di comunicazione è la creazione di nuovi e inediti minimi comuni multipli attorno ai quali i nonni e i nipoti, ma anche tutto il resto della famiglia può sentirsi meno distante. Inoltre, responsabilizzare le giovani generazioni al compito di “alfabetizzare” chi non ha mai usato un computer, dà loro un senso di cittadinanza attiva e solidale.

LE FOTO

di F. Di Majo
  • Pagina 1 di 3
  • 1
  • 2
  • 3
  • >