Archivio Beatificazione Giovanni Paolo II

STATUA DI GIOVANNI PAOLO II: insediamento Commissione Saggi

Pubblicato il 26 maggio 2011 da staff.

S’è insediata oggi, alle 12.30, la Commissione di Saggi nominata dal sindaco Alemanno, che dovrà effettuare la valutazione sulla statua in ricordo del Beato Papa Giovanni Paolo II ad opera dello scultore Oliviero Rainaldi e donata alla città di Roma dalla Fondazione Silvana Paolini Angelucci.
La Commissione, presieduta da Umberto Broccoli, sovraintendente ai Beni Culturali di Roma Capitale, è composta da: Francesco Buranelli, segretario della Commissione Pontificia per i Beni Culturali della Chiesa; Giovanni Carbonara, direttore della Scuola di specializzazione in Beni Architettonici e del paesaggio per lo studio e il restauro dei monumenti; e Maria Vittoria Marini Clarelli, direttore della Soprintendenza alla Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea.

Foto C.Valletti

WOJTYLA: sulla statua sentiremo i pareri della gente

Pubblicato il 20 maggio 2011 da staff.

Ai microfoni di Radio Vaticana, in merito alla statua dedicata a Giovanni Paolo II a piazza dei Cinquecento alla stazione Termini, il sindaco Alemanno ha detto:
«Ascolteremo il parere della gente, con molta calma. Se il giudizio della gente non sarà positivo, non si identificheranno in questa statua, non la sentiranno rappresentativa di Giovanni Paolo II, magari allora dei cambiamenti potranno essere fatti».
Il Sindaco non é intervenuto nel dibattito aperto da chi, incluso l’Osservatore romano, ha criticato l’opera: «Non sta al sindaco di Roma fare il critico artistico o entrare in questo dibattito. La statua è stata scelta in base a un’istruttoria fatta dalla nostra sovrintendenza comunale che ha coinvolto tutti i pareri più autorevoli; quindi c’è stato un iter totalmente autonomo da parte dell’amministrazione, in un percorso ben scandito e indipendente da decisioni politiche».
«Inoltre – ha ribadito – sono state interpellate anche le autorità religiose, che hanno validato il bozzetto della statua».
Il sindaco Alemanno ha ricordato che la statua è stata donata dalla Fondazione Angelucci e quindi «non è costata un solo euro» al Campidoglio. Quanto al suo significato ha detto:
«È evidente. Il grande mantello rappresenta un simbolo di accoglienza e protezione nei confronti della città. Il messaggio è quello di poter fare nel centro di Roma, in questa porta meravigliosa della città, un gesto di accoglienza e di apertura».

Il video dell’inaugurazione

Video S.Bertozzi

“Giovanni Paolo II e Roma. Memoria e Gratitudine”

Pubblicato il 19 maggio 2011 da staff.

Il sindaco Alemanno ha assistito al concerto che si è tenuto ieri sera presso l’Auditorium della Conciliazione:  “Giovanni Paolo II e Roma. Memoria e Gratitudine” . Circa due ore di testimonianze, immagini e musica attraverso le quali, i fedeli hanno potuto ripercorrere le tappe più importanti del pontificato di Papa Wojtyla nella Capitale. La punteggiatura narrativa della serata, è stata affidata a musicisti di fama nazionale quale speciale omaggio interpretativo al Beato. Attraverso l’esecuzione delle più belle canzoni dal repertorio musicale pop e classico, si è designato così l’ultimo saluto della città di Roma ad un Pontefice che ha tanto amato e che tanto si è fatto amare.

"Giovanni Paolo II e Roma. Memoria e Gratitudine"

Click QUI per le foto
Foto: C. Papi

Cerimonia di inaugurazione della statua dedicata a Giovanni Paolo II

Pubblicato il 18 maggio 2011 da staff.

Nel corso dell’inaugurazione della statua dedicata a Giovanni Paolo II a piazza dei Cinquecento, il sindaco Alemanno ha detto:
«L’inaugurazione della statua è il modo più bello per chiudere le celebrazioni su Giovanni Paolo II. In questo modo lasciamo una traccia indelebile nel cuore della città. Una presenza, quella di Giovanni Paolo II, che rimarrà per sempre a Roma, città che il Santo Padre amava profondamente. Lui in questo modo continuerà a proteggerci. Del resto la nostra città ha bisogno di una protezione più forte per poter essere realmente una città accogliente».
Sul piazzale antistante la Stazione Termini, si erge dunque una statua di oltre cinque metri, fusa in bronzo con una patina color argento a dominanza verde, realizzata ad opera dello scultore Oliviero Rainaldi e donata alla città di Roma dalla Fondazione Silvana Paolini Angelucci. L’opera è ispirata alla storica foto scattata nell’aula Paolo VI nel novembre del 1993 in occasione dell’udienza concessa ai membri e collaboratori del Pontificio consiglio per gli operatori sanitari. In quell’occasione Papa Wojtyla avvolse scherzosamente con il suo mantello un bambino seduto su un gradino accanto a lui. Sono le Ferrovie dello Stato a concedere lo spazio sul quale la statua di Papa Wojtyla avvolge la Capitale in un simbolico abbraccio.
Inaugurazione della statua dedicata a Giovanni Paolo II

Si rinnova così il profondo legame di tutto il Gruppo FS con Giovanni Paolo II a cui, nel 2006, fu dedicata la stazione di Roma Termini, luogo di passaggio di oltre 500 mila visitatori al giorno, centro urbanistico della Città e zona d’incontro di diverse culture.
Roma Capitale, con il supporto di Zètema Progetto Cultura, ha messo in campo tutte le sue forze organizzative, tecniche e culturali, impiegando 4.000 volontari con un impegno economico totale di 4 milioni e 600mila euro destinati ad accogliere il milione e mezzo di persone confluite alla partecipazione di questo memorabile evento sul quale bilancio, il sindaco Alemanno si è così espresso:
«Roma ha mostrato il suo volto migliore; credo che abbiamo fatto una bella figura come città, accogliendo un milione e mezzo di pellegrini senza incidenti e senza problemi».
A chi gli chiedeva se gli piacesse l’opera, il Sindaco ha risposto: «Statua suggestiva: è un’opera moderna e come tutte le opere di questo tipo stimola e muove la fantasia. Ognuno ci troverà la visione giusta: chi soffre avrà conforto, chi cerca un punto di riferimento lo troverà».
Click QUI per le foto
Foto: C. Papi

Attestato di ringraziamento alle Associazioni di volontariato

Pubblicato il 13 maggio 2011 da staff.

Consegnati oggi gli attestati di ringraziamento ai volontari delle associazioni di Protezione Civile di Roma e agli operatori del Servizio Giardini per il loro impegno durante le cerimonie organizzate tra il 30 aprile ed il 2 maggio in occasione della beatificazione di Papa Giovanni Paolo II.
All’Aranciera di San Sisto il sindaco Alemanno, assieme al direttore della Protezione Civile comunale Tommaso Profeta e all’assessore comunale all’Ambiente Marco Visconti, ha consegnato i riconoscimenti ai rappresentanti delle 80 associazioni del volontariato romano. Premiati anche i rappresentanti del Consolato polacco della capitale.
«Il primo maggio siete stati i protagonisti assoluti della macchina organizzativa ed il Santo Padre nel ringraziare la città ha elogiato tutti voi», ha detto il Sindaco. «A me però interessa anche tutti gli altri giorni, nei quali so che i romani possono contare sul vostro impegno. Siete una grande risorsa per la nostra città. Dobbiamo fare in modo che la cultura del volontariato si diffonda tra i giovani: questa città può rigenerarsi solo tramite una cittadinanza attiva».
Nella tre giorni dedicata alla beatificazione di Papa Wojtyla la Protezione Civile ha messo in campo circa 4.000 volontari, mentre 210 unità del Servizio giardini hanno supportato il loro operato.

Attestato di Ringraziamento alle associazioni di volontariato

Click QUI per le foto
Foto C.Papi