Archivio dicembre 2015

Storace rompe tabù delle primarie del centrodestra

Pubblicato il 21 dicembre 2015 da Redazione.

Francesco Storace è stato il primo che ha avuto il coraggio di rompere il tabù delle primarie del centrodestra a Roma. Senza entrare nel merito delle diverse candidature, è evidente a chiunque che non si può andare alle prossime elezioni senze aver interpellato il popolo del centrodestra. Se è comprensibile la posizione di Forza Italia, storicamente contraria a questo metodo, non si capisce come sia possibile che Fratelli d’Italia e Lega, che fino a ieri richiamavano a gran voce lo strumento delle primarie, si siano rassegnati adesso a chiudersi nei vertici di Palazzo Grazioli nell’illusione di poter scegliere a tavolino i futuri candidati sindaci. Non è questa la strada e mi auguro che nelle prossime settimane tutti i cittadini e tutti gli esponenti locali dei diversi partiti del centrodestra si facciano sentire a gran voce seguendo l’esempio di Francesco Storace, che c’ha messo la faccia per chiedere le primarie.

Ho la coscienza pulita e non ho nulla da patteggiare

Pubblicato il 18 dicembre 2015 da Redazione.

Non ho chiesto riti alternativi proprio per dimostrare pubblicamente la mia innocenza. Ho la coscienza pulita e per questo non ho nulla da patteggiare. Affronto quindi il rinvio a giudizio con animo sereno perché sono fiducioso nell’operato della Magistratura e convinto che al dibattimento sarà accertata e provata l’assoluta correttezza del mio operato.

Francia, Alemanno: Le Pen non sconfitta, Sarkozy si sposta a destra

Pubblicato il 14 dicembre 2015 da Redazione.

“Oggi tutti i giornali si esaltano per la ‘sconfitta’ di Marine Le Pen. In realtà, il Front National tra il primo e il secondo turno delle elezioni regionali ha guadagnato 800mila voti, anche se l’aumento dei votanti lo ha fatto calare in percentuale. Ma il segnale che viene dalla Francia è chiaro e lo ha detto a caldo lo stesso Sarkozy: ‘il Paese è a destra. Rendiamocene conto: la via del centro è chiusa’”. Lo scrive sul suo profilo Facebook Gianni Alemanno. “La sfida vera – aggiunge – non è solo spostarsi a ‘destra’, ma è garantire la sovranità nazionale per difendere l’identità popolare e i diritti sociali, distrutti dal centralismo tecnocratico di Bruxelles. Oggi il Fn in Francia è l’unico a dare risposte a questi problemi ed è per questo che, passo dopo passo, continuerà a crescere”

  • Pagina 1 di 2
  • 1
  • 2
  • >