MENTRE IL GOVERNO LETTA DORME LA FIAT SE NE VA

Pubblicato il 29 gennaio 2014 da duepuntozero.alemanno.

La Fiat mette la nuova Holding sotto il diritto olandese e il fisco britannico.
Mentre il Governo Letta dorme sogni d’oro la principale fabbrica italiana sta alzando rapidamente le ancore dal territorio italiano. Letta interpreta la solita pietosa illusione che le sedi e le proprietà azionarie di un gruppo aziendale non abbiano impatti lavorativi e produttivi in un paese, ma ogni volta che un gruppo industriale ha spostato la propria sede fuori dall’Italia, o è stato venduto a gruppi stranieri, è stato il primo passo per svuotare progressivamente le unità produttive.
Di questo passo all’Italia rimarrà solo il pagamento degli oneri sociali.
Se il Governo italiano non costruisce una precisa politica industriale nel comparto automobilistico, non è lontano l’anno in cui constateremo che la Fiat ha ridotto a puri scatoloni commerciali la sua presenza in Italia.
Ecco perché c’è bisogno di un partito che difenda gli interessi della nazione italiana.

Lascia una risposta