Archivio novembre 2013

ENTRO IL 2014: NUOVE REGOLE IN EUROPA O L’ITALIA ESCE DALL’EURO

Pubblicato il 05 novembre 2013 da duepuntozero.alemanno.

Il Movimento Prima l’Italia lancia da oggi una petizione popolare alla Camera dei Deputati della Repubblica Italiana e al Parlamento Europeo per aprire una trattativa con l’Unione Europea per ottenere nuove regole di bilancio e nuove regole monetarie, esplicitando la determinazione italiana ad uscire dal sistema Euro se questa trattativa non darà dei risultati accettabili per il nostro Paese.
Il limite temporale per chiudere questa trattativa è il 2014, anno del semestre italiano di presidenza dell’Unione Europea e di inizio sostanziale dell’applicazione delle regole del Fiscal compact.
Questa trattativa viene paragonata al British rebate impostato da Margaret Thatcher nel 1984, grazie al quale la Gran Bretagna ha ottenuto uno sconto tutt’ora in vigore di 5 miliardi di euro.
La petizione potrà essere sottoscritta nei banchetti organizzati da Prima l’Italia o attraverso internet.
Il testo di questa petizione sarà presentato anche come mozione all’interno dei Consigli comunali, provinciali e regionali per raccogliere l’orientamento degli eletti dal popolo, anche in considerazione degli effetti devastanti che il patto di stabilità e crescita ha avuto sugli enti locali.
Il 7 dicembre la Fondazione Nuova Italia ha organizzato a Roma un convegno scientifico dal titolo “Condizioni e opportunità per uscire dal sistema euro”, a cui hanno aderito personalità accademiche internazionali ed esponenti politici di diverse provenienze culturali.

A NAPOLI CON OFFICINA PER IL SUD: PARLIAMO DI EUROPA, ITALIA, MEZZOGIORNO

Pubblicato il 04 novembre 2013 da duepuntozero.alemanno.

A Napoli con Officina per il Sud, organizzata nell’ambito di Officina Italia lanciata da Fratelli d’Italia, parliamo di Europa, di Italia e soprattutto di Mezzogiorno.
L’Italia non può più essere una colonia europea!
Per questo dobbiamo creare un vero partito della Nazione e una vera unità nazionale, fuori da ogni retorica.
La possibilità stessa dell’Italia di poter competere sui mercati internazionali è legata alla capacità del nostro Mezzogiorno di perseguire un modello di sviluppo proprio.

4 NOVEMBRE: ALLE DONNE E AGLI UOMINI IN DIVISA VA TUTTA LA NOSTRA GRATITUDINE. UN PENSIERO AI NOSTRI DUE MARO’

Pubblicato il 04 novembre 2013 da duepuntozero.alemanno.

Oggi 4 Novembre, giornata in cui celebriamo l’Unità Nazionale e le Forze Armate, il nostro pensiero va alle donne e agli uomini in divisa che oggi, così come in passato, contribuiscono con il proprio coraggio e il proprio spirito di sacrificio a difendere il nostro Paese e a garantire la coesistenza pacifica nel mondo. A loro, e ai militari impegnati nelle missioni all’estero, va tutta la nostra gratitudine.
Ma il simbolo di tutti questi nostri figli che servono la Patria sono Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, i due marò ancora detenuti in India.
Non avremo pace fino a quando non saranno tornati in Italia.
Chiunque ha responsabilità istituzionali non cerchi alibi per non impegnarsi al massimo per la loro liberazione.

  • Pagina 3 di 3
  • <
  • 1
  • 2
  • 3