Archivio agosto 2011

VIABILITÀ: 130 cantieri aperti, avanti a tutta velocità

Pubblicato il 05 agosto 2011 da duepuntozero.alemanno.

Centotrenta cantieri aperti durante il mese di agosto. 58 considerati di medio impatto sulla viabilità, 72 quelli ad alto impatto. Cantieri aperti ad agosto, con addetti che lavoreranno giorno e notte, per chiudere al più presto i lavori, recare meno disagi ai cittadini e per consegnare ai romani, di ritorno dalle vacanze estive, «una Capitale cambiata». Parola del sindaco Alemanno che sulla situazione viabilità e trasporto pubblico locale, questa mattina nella sede dell’assessorato alla Mobilità, ha incontrato la stampa per fare il punto.
«Sarà un agosto di grandi trasformazione – ha spiegato Alemanno – Le opere che stiamo realizzando dimostrano il grande impegno e sforzo che questa amministrazione sta portando avanti. Metteremo dei conta tempo in ogni cantiere, per un’operazione trasparenza nei confronti dei cittadini. Andremo a velocità massima. Quella del traffico è una delle nostre sfide più importanti sulla quale vogliamo dare una risposta organica e profonda».

«Era dai tempi del Giubileo che Roma non conosceva una simile stagione di lavori e cantieri – ha aggiunto l’assessore di Roma Capitale alla Mobilità Antonello Aurigemma – destinata a realizzare una migliore mobilità. Tutti i cantieri aperti ad agosto riguardano, infatti, opere strutturali come metropolitane, svincoli e corridoi della mobilità e lavori che rientrano nell’adeguamento e nella riqualificazione e manutenzione viaria».

Click QUI per le foto 

Foto: C. Valletti

DECORO URBANO: operazione Testaccio

Pubblicato il 05 agosto 2011 da Gianni Alemanno.

Un’operazione di pulizia dello storico rione di Testaccio: 23 squadre dell’Ama che in dieci giorni hanno ripulito ventimila metri quadrati di superfici da scritte e graffiti.
Stamattina abbiamo fatto un sopralluogo imbracciando lo strumento di pulizia per cancellare disegni e scritte dai muri. Per ripulirli vengono utilizzate tecniche diverse a seconda delle superfici: per il marmo si usano solventi e idropulitrici, mentre per altri edifici si coprono le scritte con tinte particolari.
L’operazione Testaccio, e cioè la pulizia di una superficie pari a tre campi di calcio per liberare uno dei rioni storici di Roma, si sta completando. Quest’attività s’inserisce in un intervento più ampio che parte dalle consolari per convergere nel centro della città: in particolare la prossima tappa nel corso di agosto sarà il percorso abitato di viale Palmiro Togliatti, mentre a ottobre ci si sposterà a San Lorenzo.
Oltre all’operazione decoro la Polizia Municipale intensificherà i controlli per contrastare la comparsa di nuove scritte e i tentativi di sporcare la nostra città. Testaccio ha anche altri problemi, tra cui l’incuria della piazza principale. Incontrandomi stamattina, i cittadini grandi e piccoli hanno espresso le proprie esigenze: la voglia di giocare liberamente a pallone per i bambini, nuove panchine per le anziane signore e la necessità di mettere in sicurezza gli alberi per i ‘”testaccini doc” preoccupati per l’incolumità di chi vive il quartiere. Da parte mia tutto l’impegno per ridare nuovo lustro a questa piazza.

Decoro Urbano: operazione Testaccio

Click QUI per le foto 

Foto: C. Valletti 

METRO: delibera storica, valutata attentamente

Pubblicato il 05 agosto 2011 da Gianni Alemanno.

La delibera sul prolungamento della linea B è storica. Il documento è stato visionato attentamente anche dall’Istituto di vigilanza delle opere pubbliche e dall’Avvocatura. Quindi chi ne mette in discussione la legittimità mette in dubbio il lavoro di organi che sono al di fuori del Campidoglio stesso. Ieri l’approvazione della delibera n. 64 del 2011 ha reso necessaria una discussione di 19 ore continuative, per dare l’ok con 21 voti a favore e 4 contrari. Perciò non accetto l’atteggiamento ostruzionistico dell’opposizione che non ha partecipato al voto, la cui principale obiezione è quella di esprimere dubbi sulla correttezza del metodo di utilizzare il project financing, e in particolare il premio in cubature per la rete metropolitana.
Usare il project financing è una strada vincente e ci aiuta a far fronte a necessità storiche. L’opposizione deve dirci se non accettando questo metodo scelglie di negare a questa città la possibilità di avere nuove opere, come per esempio la Metro C; e scagliarsi contro questo metodo denota arretratezza culturale. Invece, in merito all’accusa di illegittimità della delibera, dovrà essere il Tar, nel caso ci fosse un ricorso, a stabilire se si tratti di una delibera legittima o meno.

NONNI D’ESTATE al laghetto dell’Eur

Pubblicato il 05 agosto 2011 da duepuntozero.alemanno.

Pasta alla checca, arrosto di vitello e fagiolini e come panorama il laghetto dell’Eur. Così 1.300 over 65 dei centri anziani di Roma hanno trascorso la serata di ieri, inserita nell’iniziativa “Nonni d’estate”. È la terza di quattro organizzate dal Campidoglio per far trascorrere agli anziani romani che rimangono in città delle ore all’aria aperta e ascoltando musica: ieri sera il concerto di Manuela Villa. Al tavolo con loro il sindaco Alemanno insieme al vice sindaco Sveva Belviso e il presidente della Commissione Politiche sociali Giordano Tredicine. Alemanno ha compilato il questionario consegnato agli ospiti inserendo, alla voce centro anziani, la parola “Campidoglio”.
«Le iniziative per gli anziani – ha detto – rappresentano più che un intervento sociale, un atto di rispetto nei loro confronti perchè sono un grande patrimonio per la nostra città. Credo molto nel sistema dei centri anziani, sui quali dobbiamo investire moltiplicando le sedi sul territorio in modo da rompere l’isolamento».

Click QUI per le foto

Foto F.Di Majo

In periferia 5000 nuovi punti luce entro il 2011

Pubblicato il 04 agosto 2011 da Gianni Alemanno.

Cinquemila nuovi punti luce entro dicembre 2011 per coprire l’illuminazione delle periferie romane del XIII e XX municipio. Sarà questo il risultato dell’attuazione del Piano luce straordinario 2010-2020, che stamattina abbiamo presentato nella nuova sede del XX municipio a Roma. I nuovi lampioni, che si andranno ad aggiungere ai 5 mila previsti dal Piano ordinario e distribuiti nella città in base ad indici di copertura e di guasto, saranno invece destinati a soddisfare le esigenze di sicurezza dei quartieri più periferici in maggiore sofferenza.
L’illuminazione pubblica ha un grande valore simbolico: dà la percezione di riparo ed effettivamente aumentando l’illuminazione diminuisce la criminalità. A poche decine di metri dalla sede del XX municipio è stato commesso l’omicidio di Giovanna Reggiani, contrassegnato da una strada non illuminata. Il territorio di questo municipio è il più esteso della città ed è piuttosto buio, per questo ne garantiremo una maggiore sicurezza installandovi 2 mila nuovi punti luce.
Entro fine anno saranno realizzati, attraverso un piano ad Alta Produttività che vede coinvolta una task-force di Acea, 10 mila punti luce che illumineranno oltre 11 Km di viabilità urbana, raddoppiando così il numero di lampioni previsto dal Piano ordinario. Di questi, circa 2 mila saranno realizzati con tecnologia Led che, consentendo consumi ridotti, minori costi di gestione e migliore qualità in termini di distribuzione della luce, renderà Roma all’avanguardia in termini di scelta ambientale, risparmio energetico ed economico. Un intervento straordinario per cui la Giunta capitolina ha stanziato 180 milioni di euro che serviranno ad installare, entro il 2020, 52.964 punti luce. In questo modo Roma sarà completamente illuminata in vista delle future Olimpiadi.