VIOLENZA A TORPIGNATTARA: Roma Capitale si costituisce parte civile

Pubblicato il 22 agosto 2012 da Gianni Alemanno.

Oggi ho firmato l’atto con il quale Roma Capitale si costituisce parte offesa nel procedimento penale per lo stupro avvenuto lo scorso 20 agosto nei pressi del parco di Torpignattara, in quanto l’aggressione subita contrasta con i più elementari principi di convivenza civile e con i diritti della persona costituzionalmente garantiti, e rappresenta una aggressione all’intera cittadinanza della Capitale.

Roma, primo Comune in Italia ad avere una legittimazione da parte della Cassazione nella costituzione di parte civile nei processi per violenza sessuale commessi sul proprio territorio, conferma il suo impegno nel contrasto alla violenza.
L’eventuale risarcimento servirà a sostenere le vittime di una delle piaghe più odiose della nostra società: i soprusi sessuali nei confronti delle donne e dei minori.

Lascia un Commento