Archivio marzo 2012

METRO: domani blocco attività cantieri in segno di lutto

Pubblicato il 01 marzo 2012 da Gianni Alemanno.

C’è tanta tristezza per quanto accaduto a Luigi Termano, l’operaio impegnato nei lavori della linea C della Metropolitana. Le cause di questa tragedia devono essere chiarite al più presto: aspettiamo fiduciosi gli esiti dell’operato della magistratura.
Con Roma Metropolitane abbiamo concordato d’interrompere le attività di cantiere nella giornata di domani in segno di lutto. Con questo piccolo ma significativo gesto tutte le componenti dell’Amministrazione Capitolina vogliono testimoniare la vicinanza ai familiari della vittima e partecipare al dolore per una giovane vita che si è spezzata.

La Lupa capitolina a Lino Banfi

Pubblicato il 01 marzo 2012 da Gianni Alemanno.

Per i suoi cinquant’anni di carriera di attore e per i suoi cinquant’anni di matrimonio, per il suo rapporto con Roma, per la sua capacità di far ridere, stamane ho consegnato la Lupa capitolina a Lino Banfi. Lino Banfi come me è un pugliese romano. Ha avuto cinquant’anni di carriera e di matrimonio in un percorso umano di grande carica di valori e due dei suoi personaggi ne sono significativi: da una parte Nonno Libero, che ha ribadito l’importanza degli anziani nella nostra società, e dall’altra la figura del vigile urbano, una persona di grande umanità che ha rappresentato chi svolge un ruolo pubblico al servizio della collettività. Pasquale Zagaria, in arte Lino Banfi, è riuscito a fare il suo percorso di carriera attingendo a grandi valori umani anche in termini di integrazione.

Banfi ha poi scherzato: «Prima, quando sono arrivato in Campidoglio, il sindaco mi dato la fascia tricolore e mi ha detto: così puoi essere sindaco per un minuto. Dovevo dare qualcosa in cambio a questa città che mi ha dato tanto, così sono diventato romanista. E i laziali si inchezzeno». Ha concluso dicendo: «Grazie al sindaco da oggi io so’ romano».

RACKET LICENZE: il Prefetto convochi riunione con associazioni commercianti

Pubblicato il 01 marzo 2012 da Gianni Alemanno.

Di fronte a ripetute denunce giornalistiche sull’esistenza di diverse forme di racket relative alla concessione di licenze, al comportamento di pubblici ufficiali e ad altro genere di estorsione, ho chiesto al prefetto di Roma di convocare una riunione con le associazioni dei commercianti per verificare lo stato effettivo della situazione e indicare le iniziative da intraprendere per contrastare qualsiasi fenomeno di questo tipo.
Bisogna essere vicini ai commercianti e a coloro che lavorano in questo mondo, evitando ogni forma di speculazione e di accusa strumentale. Abbiamo bisogno di estrema trasparenza, per evitare che qualche mela marcia possa infangare l’immagine dell’amministrazione e offendere il lavoro onesto di tanti pubblici ufficiali.