Archivio febbraio 2012

Hub della mobilità di villa Borghese

Pubblicato il 23 febbraio 2012 da Gianni Alemanno.

Stamattina abbiamo presentato il progetto di realizzazione del nuovo Hub della mobilità di villa Borghese, dal quale è stato espunto il parcheggio Pincio perchè era una boiata pazzesca. Ritenevamo quel progetto uno sfregio nel cuore del centro storico.

LE FOTO

di C. Valletti

GIUSTIZIA: due condanne a cui va il mio apprezzamento

Pubblicato il 22 febbraio 2012 da Gianni Alemanno.

Oggi ho espresso il mio apprezzamento per la pesante condanna a 5 e 4 anni di reclusione dei due ragazzi che hanno partecipato ai disordini durante il corteo degli indignati nell’ottobre scorso. È una sentenza chiara, nella condanna di chi, tra l’altro, ha offeso l’intera città.

Ho aggiunto anche la mia grande soddisfazione per le condanne inflitte ai componenti della cosiddetta “Nuova camorra romana”. Per troppo tempo la pericolosa organizzazione criminale aveva fatto circolare a Roma grandi quantità di droga. Oggi, Forze dell’Ordine e Magistratura hanno dimostrato di saper dare battaglia alla criminalità organizzata e rendere la nostra città più sicura.

CIO: rammarico per dimissioni di Pescante

Pubblicato il 22 febbraio 2012 da Gianni Alemanno.

Ho espresso personalmente a Mario Pescante il mio rammarico per la scelta di dimettersi da vicepresidente del CIO.
Da presidente del Comitato Promotore per Roma 2020 ha messo a disposizione della candidatura italiana la sua grande competenza e conoscenza del mondo olimpico, rendendoci credibili e autorevoli. Con lui, e con il presidente del CONI Gianni Petrucci, abbiamo lavorato con impegno per presentare una proposta seria e competitiva.
Comprendo dunque l’amarezza del presidente Pescante, ma da italiano mi auguro che possa tornare indietro rispetto ad una scelta certamente non facile. E mi auguro che il CIO, che gli ha rivolto importanti attestati di stima, respinga con forza queste dimissioni.

TAXI: le licenze devono essere regolate dai Comuni

Pubblicato il 22 febbraio 2012 da Gianni Alemanno.

È un importante riconoscimento dell’autonomia e delle prerogative dei Comuni l’indicazione di mantenere ai Comuni stessi la competenza sul numero delle licenze taxi e la facoltà di incrementarle se necessario. I taxi sono un trasporto pubblico locale non di linea che non può non essere regolato dai Comuni.

Pubblicato in Taxi.