Archivio dicembre 2011

Pranzo di Natale del C.E.I.S.

Pubblicato il 23 dicembre 2011 da Gianni Alemanno.

Il Pranzo di Natale al C.E.I.S., insieme a un centinaio di senza tetto di Roma, è stata un’occasione estremamente importante per ribadire il legame profondo tra un’associazione come il Ceis e quelli che sono gli ultimi e i bisognosi. Da questo rapporto diretto possono nascere le migliori risposte dal punto di vista sociale. Bisogna dare protagonismo a questo tipo di esperienze per fare in modo che si moltiplichino le opere di solidarietà e cresca l’attenzione attorno ai valori umani.

Click QUI per le foto

Foto C. Valletti

Premiazione dei Carabinieri Compagnia Casilina

Pubblicato il 23 dicembre 2011 da duepuntozero.alemanno.

La cerimonia di premiazione dei Carabinieri della Compagnia Casilina che si sono particolarmente distinti nel compimento delle loro attività.

“Ci troviamo davanti ad una situazione strana e complessa, i cui contorni sono ancora un pò indefiniti. – ha detto il sindaco Alemanno durante la cerimonia – .Certamente abbiamo di fronte una pressione territoriale forte. Questo è il luogo dove c’è la vera collaborazione tra le istituzioni: quando viene commesso un reato è materia vostra e degli inquirenti, il Comune può fare poco. Quando invece bisogna capire se c’è disagio in un territorio, se c’è qualcosa di negativo che sta crescendo, qualcosa su cui bisogna intervenire prima che produca reati più gravi, allora è necessario scambiarsi informazioni, darsi reciprocamente un segnale di allerta, integrare interventi diversi. Qui la collaborazione è fondamentale perché Roma è una città complessa, con tante realtà, e bisogna capire dove ci sono problemi e stare molto in allerta. Il Terzo Patto per Roma sicura lavora su questa integrazione, mettendo insieme il territorio con un’azione coordinata, per prevenire ed intervenire sui principali fattori di rischio della città. Noi dobbiamo difendere la Capitale: se dovesse diventare oggetto di una presenza stabile della criminilità organizzata sarebbe uno smacco per tutto il Paese, sarebbe un segnale intollerabile. La crisi economica non ci aiuta: c’è disagio, per molti giovani c’è l’alternativa di un guadagno facile ad un lavoro che non si trova e che si può ottenere con l’illegalità. Io sono convinto che alla fine la spunteremo, e l’ho già detto con chiarezza: se c’è qualcuno che pensa di poter mettere le mani su Roma si deve disilludere perché non passerà, non lo permetteremo in nessuno modo e a qualsiasi costo. Io personalmente e noi come istituzioni stiamo sempre dalla parte di chi porta la divisa facendo sentire che le istituzioni stanno dietro alle sue spalle. Se le istituzioni non riescono a tutelare chi porta le stellette perdono la credibilità: se non c’è rispetto per i Carabinieri, non c’è rispetto per nessun altro”.

Click QUI per le foto

Foto C. Valletti

Premio Roma per la Pace alla blogger Lina Ben Mhenni

Pubblicato il 23 dicembre 2011 da Gianni Alemanno.

Lina Ben Mhenni é una persona particolare, una giovane donna che ha accompagnato la “primavera araba” in Tunisia. Lina è stata presente in ogni momento della rivolta, andando a sfidare la propaganda del regime, sottolineando che la rete è più potente, sollecitando la libertà delle persone. Roma le sarà sempre vicina anche per le future battaglie. Il mediterraneo ha ancora qualcosa di profondo da dire nella globalizzazione.

Il 42 per cento della Tunisia sono giovani, loro sono stati il cambiamento. Vogliamo essere vicini a lei, non solo per il passato, ma per il futuro. Noi siamo rispettosi delle identità, non vogliamo insegnare niente a nessuno, ma ci auguriamo che il Mediterraneo diventi un luogo di democrazia nel rispetto delle identità di tutti. Deve esserci una Primavera araba e non un inverno islamico.

Click QUI per le foto

Foto C.Papi