Archivio agosto 2011

OLIMPIADI: il testo della lettera di candidatura ufficiale di Roma

Pubblicato il 04 agosto 2011 da duepuntozero.alemanno.

Di seguito il testo della lettera, firmata oggi dal sindaco Gianni Alemanno, che formalizza la candidatura di Roma ai giochi Olimpici e Paralimpici del 2020, indirizzata al presidente del Cio Jacques Rogge.

Gentile Presidente,
nella mia veste di Sindaco, sono onorato di presentare al Comitato Olimpico Internazionale la candidatura della città di Roma per l’organizzazione dei Giochi della XXXII Olimpiade che si celebrerà nel 2020.
L’Assemblea capitolina ha approvato all’unanimità la proposta per la presentazione della candidatura della Città di Roma con la deliberazione n. 54 del 14 luglio 2011, che le invio in allegato.
La cittadinanza romana ha supportato questa decisione con orgoglio, entusiasmo e concretezza, per questo è pronta a contribuire con tutte le sue risorse.
La Città di Roma ha preparato questa candidatura con la massima cura e attenzione, in stretta collaborazione con il CONI e i membri italiani del CIO, e con il forte sostegno del governo, dei mezzi di informazione, degli atleti e di tutto il mondo dello sport.
Grazie alla qualità di questo largo consenso, stiamo lavorando su una candidatura che sarà in linea con le esigenze del Movimento Olimpico, rispettosa di tutti i suoi ideali e di tutte le indicazioni del Congresso Olimpico, oltre ad essere in piena conformità con la Carta olimpica.
Roma sarà in grado di mostrarsi pronta nella pratica e nello spirito, coniugando la sua tradizione millenaria con la sua capacità di guardare al futuro, vogliamo realizzare dei Giochi che siano “a misura d’uomo e d’ambiente”, ma che siano anche altamente tecnologici in termini di organizzazione.
Inoltre, Roma è pronta a garantire in tempo utile la costruzione di infrastrutture importanti in termini di mobilità, trasporto pubblico e ricaduta culturale.
La nostra candidatura beneficerà anche del supporto di una vasta comunità di volontari, che è sempre stato il fulcro al Movimento Sportivo Italiano e che ha già dato prova del suo eccezionale valore nel contribuire all’organizzazione di importanti eventi sportivi internazionali nel nostro paese.
Essere in grado di metterci al servizio del Movimento Olimpico è una sfida meravigliosa, una preziosa opportunità, per la quale Roma è pronta a dare il suo meglio.
Gentile Presidente, la prego di accettare i sensi della mia più alta stima e quella dei miei concittadini.

PUBBLICITA’ ABUSIVA: da combattere con decisione

Pubblicato il 03 agosto 2011 da Gianni Alemanno.

Roma Capitale vuole combattere con decisione il dilagare delle affissioni pubblicitarie abusive, che imbrattano da anni la nostra città con grave  danno al decoro, alla bellezza e alla stessa funzionalità degli arredi urbani. Per questo desidero ringraziare l’assessore Visconti e il Dipartimento Ambiente per l’articolato piano messo a punto per il contrasto a questo fenomeno illegale, che prevede denunce penali e multe salate per attacchini e committenti.

Visita al Centro anziani Casilino 23

Pubblicato il 02 agosto 2011 da Gianni Alemanno.

Una nuova sede, computer e un pò di verde per i 1100 anziani del centro che si trova sulla via Casilina e che da oggi è intitolato ad Aurelio Marcolini, che lo ha fondato. Oggio, durante la visita al centro, abbiamo ricordato il nuovo regolamento, grazie al quale i centri anziani verranno incrementati e ne verrà aumentata l’azione. Inoltre, per accogliere le richieste di chi i centri li vive quotidianamente, sono stati stanziati in bilancio 2 milioni di euro che saranno gestiti da una apposita commissione, ideata appositamente per vagliare le diverse richieste e dare risposte adeguate. In particolare, questo centro ha bisogno di una nuova sede, perchè non è possibile che 1500 persone stiano in questi locali inadeguati, piccoli e senza neanche un giardino.

Inoltre abbiamo avuto notizia della possibilità di dare al centro anziani, come sede, un casale di proprietà del municipio e tutt’ora occupato da una associazione. Mi confronterò con il municipio ma sento di prendermi l’impegno per dare agli ospiti del Casilino23 una sede più dignitosa. Gli anziani sono indispensabili per la realtà della città e conosco l’importanza dei centri anziani. Sono una grande risorsa per i quartieri, per i valori che riescono a trasmettere alle nuove generazioni e per la possibilità di lasciar vivere insieme anziani, adulti e bambini.

Click QUI per le foto

Foto C.Valletti

BOLOGNA: nessuno deve aver paura della verità

Pubblicato il 02 agosto 2011 da Gianni Alemanno.

Nel 31° anniversario della strage di Bologna, il mio pensiero va alle vittime, ai sopravvissuti e ai loro familiari. In un giorno importante come questo non credo sia giusto lasciarsi andare a inutili polemiche e divisioni. Dobbiamo mantenere vivo il ricordo di questa tragedia, conservando la nostra fiducia nelle istituzioni. In questo condivido l’auspicio del Prefetto di Bologna quando afferma che, anche a distanza di così tanti anni, c’è ancora la possibilità di consegnare al Paese una verità più completa. C’è un grande sforzo e un grande impegno da parte degli inquirenti per fare chiarezza su molti retroscena della strage. Dal 2005 la Procura di Bologna sta lavorando su elementi, documenti e scenari del tutto nuovi che potrebbero finalmente spiegare, senza condizionamenti politico-ideologici, cosa si nasconde dietro al più grave attentato nella storia dell’Italia del dopoguerra. Credo sia doveroso avere rispetto e fiducia nel lavoro dei magistrati e attendere con serenità i risultati delle indagini in corso. Nessuno deve avere paura della verità.

PIANO CASA: polemica non giustificata

Pubblicato il 02 agosto 2011 da Gianni Alemanno.

Il piano casa della Regione è in discussione durante queste ore e credo che, prima di esprimere giudizi, sia necessario aspettare e leggere il testo definitivo nella sua interezza. In ogni caso, al Consiglio Regionale è affidata la competenza di adottare e licenziare un provvedimento così importante per tutti i cittadini come la legge sulla casa e sono sicuro che la Governatrice Polverini abbia lavorato con serietà e competenza. A lei va la mia piena solidarietà per una polemica che, al momento attuale, non può essere giustificata.