Archivio maggio 2011

AGGRESSIONE VIGILI: solidarietà dall’Amministrazione

Pubblicato il 30 maggio 2011 da Gianni Alemanno.

Desidero esprimere la mia personale solidarietà e quella di tutta l’Amministrazione capitolina nei confronti dei rappresentanti della Polizia Municipale che hanno subito un’aggressione mentre erano impegnati nel loro lavoro. Si tratta di un episodio particolarmente grave, tanto più che arriva in una giornata come oggi, resa difficile dallo sciopero del trasporto pubblico. È inaccettabile il fatto che chi è impegnato ogni giorno nella tutela dell’ordine pubblico e nel controllo della viabilità, a favore degli automobilisti e di tutti i cittadini romani, riceva in cambio insulti e offese anche fisiche.

AGNES: un solido riferimento nella storia dell’informazione

Pubblicato il 30 maggio 2011 da Gianni Alemanno.

Desidero esprimere il più profondo cordoglio, mio personale e della giunta capitolina, per la scomparsa del giornalista Biagio Agnes, uno dei grandi protagonisti nella storia del servizio pubblico radio televisivo italiano. Un uomo che ha impiegato le proprie energie con sensibile slancio verso il futuro, pur mantenendo un solido legame con la tradizione. L’informazione promossa dal grande entusiasmo di Agnes per un lavoro di qualità è stata e rimarrà un punto di riferimento inequivocabile per l’informazione del nostro Paese.

IBAC 2011: il video

Pubblicato il 30 maggio 2011 da staff.

In questo video il saluto del sindaco Alemanno ai membri dell‘IBAC 2011, International Business Advisory Council Roma, arrivati in Campidoglio. In conclusione alcuni momenti della suggestiva performance di proiezioni “Roma investe nel futuro” in Piazza del Campidoglio.


Video S.Bertozzi

PDL: non penso a un nuovo partito

Pubblicato il 28 maggio 2011 da Gianni Alemanno.

Smentisco nella maniera più categorica di pensare alla costituzione di un nuovo partito. La riflessione che bisogna compiere all’indomani dei ballottaggi deve essere tutta interna al Pdl per una rigenerazione del partito stesso, non certamente per procedere sulla strada della frammentazione del centrodestra italiano.

DON PICCHI: Roma dedicherà una strada al pioniere della lotta alla droga

Pubblicato il 28 maggio 2011 da Gianni Alemanno.

Lettera inviata a Roberto Mineo, presidente del C.E.I.S. di Don Mario Picchi.

Domenica 29 maggio ricorre un anno dalla scomparsa di Don Mario Picchi. Un gigante della solidarietà che ha lasciato un segno profondo nella nostra città non solo con le numerose attività dedicate al sociale e all’assistenza degli ultimi, ma soprattutto per l’esempio della sua vita che ha donato interamente agli altri, trasformandosi in un instancabile buon samaritano, soprattutto per i giovani che ha salvato dalla droga in oltre quarant’anni di attività del Ceis.
Don Mario, così mi piace ricordarlo, per raggiungere il suo ideale, il suo amore all’uomo e al mondo, era mosso, oltre che da una molla interiore, dalla sua innata curiosità, che lo spingeva a tentare vie sempre nuove per liberare dal disagio e dalla sofferenza chi a lui si rivolgeva. Dalla prima sede del Ceis in via Cairoli, al centro di Roma, fino alle tante case fondate in tutta Italia. La porta sulla strada sempre aperta per accogliere più facilmente i giovani in difficoltà, facendo del suo «Progetto Uomo» un modello educativo e terapeutico per la lotta alla tossicodipendenza.
Voglio annoverare Don Mario Picchi tra i benefattori di Roma e la nostra città lo vuole celebrare dedicandogli una strada. Entro l’estate porteremo all’attenzione dell’Assemblea Capitolina questa nostra decisione che sono sicuro verrà accolta all’unanimità.  Un piccolo segno di riconoscenza nei confronti di un uomo e un sacerdote, pioniere della lotta alla droga che ha sempre lavorato per il futuro di Roma con il grande ottimismo della fede.
La nostra città ha trovato in Don Picchi una vera e propria stella polare dell’accoglienza e della solidarietà e per questo, anche se domenica mi troverò in Israele, voglio testimoniarvi la mia stima e vicinanza e per questo ti prego di porgere i mie cari saluti a tutti i vostri collaboratori ed amici che saluto a nome mio e dell’intera città di Roma.