Archivio aprile 2011

Omaggio a Santa Caterina da Siena

Pubblicato il 29 aprile 2011 da staff.

In occasione della festività dedicata a Santa Caterina da Siena, il sindaco Alemanno ha partecipato all’omaggio per la patrona d’Italia e compatrona di Roma. Ad accompagnare il sindaco Antonella De Giusti, presidente Municipio XVII e monsignor Vincenzo Pelvi, arcivescovo ordinario militare per l’Italia. La cerimonia, che si è tenuta in Lungotevere Vaticano, proprio sotto Castel Sant’Angelo, è stata accompagnata dal coro della Polizia Municipale. L’omaggio del Sindaco è stato officiato ai piedi della statua di Santa Caterina realizzata da Francesco Messina e posizionata nei giardini il 30 aprile 1962.
Alemanno ha poi voluto sottolineare l’importanza dell’esempio di Santa Caterina che «è riuscita a realizzare ponti, perchè fu attenta agli umili ed ai malati, ma fu anche messaggera tra i potenti. Un messaggio, questo, tanto più importante in momenti così difficili della nostra vita politica, fatti di lacerazioni, scontri, dove tutto è messo in discussione. Santa Caterina da Siena viveva nella frontiera estrema della vita, ma aiuta i potenti della Terra – ha concluso il Sindaco – a ricordare che tutto parte e ricade poi sulla persona umana».

Click QUI per le foto
Foto: F. Di Majo

BEATIFICAZIONE: i pellegrini non siano prede

Pubblicato il 29 aprile 2011 da staff.

Nel corso della conferenza stampa di presentazione dei provvedimenti su sicurezza, trasporti pubblici, viabilità e accoglienza, messi in atto per i tre giorni della beatificazione di Giovanni Paolo II da Roma Capitale, il sindaco Alemanno ha detto:
«Vogliamo presentare una città accogliente. Tutto quanto si poteva fare è stato fatto per la sicurezza e tenteremo di arginare l’invasione dei venditori ambulanti e di chi ha cattive intenzioni. C’è la massima mobilitazione dei nostri apparati».
Alemanno ha parlato del sistema dell’accoglienza dei pellegrini, ma si è soffermato su quello della loro sicurezza.
«Abbiamo avuto una riunione con il Questore, con il Prefetto e con il comandante dei carabinieri – ha detto – la prima cosa é l’attenzione alla legalità per tutti. Siamo preoccupati di un fatto: abbiamo visto vere e proprie orde di venditori ambulanti calati da tutta Italia e abbiamo chiesto grande attenzione su questa situazione. Dobbiamo fare in modo che chi viene a Roma non si senta sotto pressione e i pellegrini non devono essere visti come delle “prede” da andare a colpire».
Sempre in merito alla sicurezza Alemanno ha dichiarato: «La nostra intenzione è far sentire Roma una città accogliente e che le persone siano serene. L’impegno sarà molto forte e abbiamo una profonda collaborazione con tutti».
Infine ha rivolto il suo «ringraziamento personale ai volontari e alla polizia municipale che dopo i fatti della Fontana di Trevi ha subìto un richiamo forte. Questa beatificazione sarà l’occasione per dimostrare il vero volto a tutta Roma e a tutto il mondo della polizia municipale. Le divise saranno la difesa della città».
Alemanno ha poi proseguito nei suoi ringraziamenti: «Agli uomini dell’Atac che ieri hanno chiuso l’accordo con un passo avanti dei sindacati, a quelli del Comune e dell’Ama il cui servizio decoro è già mobilitato».

Click QUI per le foto
Foto: F. Di Majo

“Italia & Roma” gli alberi a scuola

Pubblicato il 29 aprile 2011 da staff.

Si chiamano «Italia» e «Roma» il 149° e 150° albero che il IV Municipio di Roma Capitale ha piantumato presso la scuola elementare Jean Piaget, per celebrare l’unità d’Italia. Gli alberi sono stati piantati questa mattina dal sindaco Alemanno e dal presidente del Municipio Cristiano Bonelli che, insieme ai bambini della materna prima e delle elementari poi, hanno celebrato l’evento cantando l’inno di Mameli. Al sindaco i piccoli alunni hanno donato una maglietta con la scritta «L’italia è nelle nostre mani».
«Aver piantato gli ultimi due alberi è un modo per sottolineare soprattutto tra i bambini quanto è importante sentirsi italiani. Dobbiamo fare un grande lavoro nelle scuole – ha detto Alemanno – perché il senso di cittadinanza ed appartenenza sia insegnato ai bambini già da piccoli per combattere l’individualismo».
«La democrazia – ha aggiunto Alemanno rivolgendosi agli studenti – è libertà e voglia di stare tutti insieme. Crescete e curate questi alberi e siate orgogliosi di essere italiani».

Click QUI per le foto
Foto: F. Callini

Lettera ai Vigili di Roma

Pubblicato il 28 aprile 2011 da staff.

Con queste parole il sindaco Alemanno ha aperto la lettera inviata ai vigili urbani di Roma, dopo il servizio mandato in onda ieri dalla trasmissione “Le Iene”.
«Nel servizio del programma “Le Iene” abbiamo assistito a immagini bruttissime: non solo legate alla raccolta illegale nella fontana, ma soprattutto alla presenza inerme dei vigili, anche di fronte all’aggressione del conduttore della trasmissione. Certamente la maggior parte di voi esercita la professione con lodevole responsabilità e impegno, ma, proprio per questo, non possiamo tollerare atteggiamenti lassisti e indifferenti che consentono comportamenti illegali e gravemente lesivi per la nostra città. Ho chiesto al comandante della polizia municipale di punire esemplarmente i tre vigili coinvolti in quell’episodio, anche a prescindere da accuse non provate di corruzione».
I tre vigili sono stati infatti sospesi.
Infine il Sindaco ha voluto «richiamare ognuno di voi a uno scatto di orgoglio che, non solo eviti anche in minima parte atteggiamenti di questo genere, ma con impegno visibile e costante cancelli dalla mente dei cittadini di Roma non solo le immagini ma il dubbio che il corpo della Polizia Municipale sia impegnato nella sicurezza e nel decoro della città».