Archivio aprile 2011

ALEMANNO A VELTRONI: i dati testimoniano la riduzione dei reati

Pubblicato il 01 aprile 2011 da staff.

«Ho poco da replicare, i dati e i fatti sono lì a testimoniare le cose: la questione sicurezza e la riduzione dei reati è molto chiara».
Così il sindaco Alemanno replica alle accuse lanciate da Walter Veltroni sulla situazione della sicurezza nella Capitale.
«Credo che tutti i romani si siano ormai fatti un’idea completa delle luci e delle ombre della nostra amministrazione, è inutile tornarci su più di tanto – ha aggiunto Alemanno – . Stiamo fronteggiando una situazione difficile, abbiamo ereditato dalle precedenti amministrazioni, tra cui quella di Veltroni, un Comune disastrato e stiamo cercando di affrontare una crisi economica, quindi francamente le accuse di Veltroni lasciano il tempo che trovano. Forse bisognerebbe evitare di entrare in queste inutili polemiche».

WOJTYLA: Alemanno invita Elio Toaff alle celebrazioni per la beatificazione

Pubblicato il 01 aprile 2011 da staff.

Stamane il sindaco Alemanno è andato di persona a casa di Elio Toaff, Rabbino Capo Emerito della comunità ebraica romana per consegnargli una lettera ufficiale di invito con la quale il Campidoglio «Auspica la presenza del più illustre rappresentante della Comunità ebraica alle celebrazioni per la beatificazione di Giovanni Paolo II che si svolgeranno il 2 maggio in Campidoglio».
Il Sindaco ha detto:
«Ho consegnato questa lettera di persona perchè volevo accertarmi che il Rabbino Capo dicesse sì. Giovanni Paolo II è stato importante per tutta Roma e credo che Toaff sia la persona migliore per testimoniarlo. L’incontro in Sinagoga infatti è rimasto nella storia. Auspico sinceramente che il 2 maggio il Rabbino, anche per pochi minuti, possa presenziare alle celebrazioni. Ho trovato Toaff lucidissimo e sereno. Dà una grande sensazione di bontà. Ci siamo visti lo scorso anno per i suoi 95 anni».
Il sindaco Alemanno ha poi consegnato al Rabbino, come dono del Campidoglio, una stampa antica raffigurante Piazza Santa Maria del Pianto.
«Spero di venire e trattenermi – ha detto Toaff accettando l’invito del sindaco – però 96 anni sono molti. Con Giovanni Paolo II ero amico e mi farebbe piacere ricordalo degnamente». Dal canto suo Elio Toaff ha fatto promettere al sindaco di «ripiantumare le famose tre palme, simbolo della storia comunità ebraica romana, nella piazza antistante la Sinagoga».
Alemanno si è dichiarato «felice di poter esaudire un desiderio del Rabbino Capo. Questo sarà il secondo dono che volentieri farò a lui e alla comunità ebraica di Roma».

Click QUI per le foto

Foto F.Callini