Roma Capitale: Politiche sull’Hiv/Aids a Roma e nel Lazio

Pubblicato il 30 marzo 2011 da staff.

Il sindaco Alemanno è intervenuto all’incontro pubblico “Politiche sull’Hiv/Aids a Roma e nel Lazio”, organizzato dal Coordinamento Romano Hiv.  Ha presenziato il presidente della Commissione Politiche Sanitarie di Roma Capitale Fernando Aiuti.
Un’assistenza domiciliare ai malati di Aids stabilita in base ai criteri del reddito Isee e non solo solo in base sulla base della gravità della malattia. Dunque verranno assistiti non solo i più gravi ma anche i meno abbienti. Nello specifico, durante il convegno Alemanno ha spiegato che «continueremo a fornire assistenza domiciliare per i malati di hiv e anzi ridefiniremo i criteri basandoli sui parametri del reddito Isee e cioè non assisteremo solo i più gravi ma anche i meno abbienti». Attualmente vengono assistiti a domicilio 413 malati di aids di cui 402 adulti e 11 minori. Più in generale sul tema della sanità il sindaco ha spiegato che «non bisogna ragionare per comparti: Regione e Comune devono lavorare insieme perchè la persona da aiutare venga seguita in termini globali». Nonostante i tagli e «un bilancio difficile» il sindaco Alemanno oggi ha tranquillizzato dicendo che «ci saranno tagli nella spesa corrente ma non in quella sociale e scolastica».

Politiche sull’Hiv/Aids a Roma e nel Lazio

Click QUI per le foto

Foto: C. Valletti

 

Lascia una risposta