Archivio febbraio 2010

XVIII Giornata Mondiale del Malato

Pubblicato il 09 febbraio 2010 da staff.

Il sindaco Gianni Alemanno ha accolto presso la Basilica di Santa Maria Maggiore le reliquie di Santa Bernadette Soubirou. La cerimonia ha aperto la XVIII Giornata Mondiale del Malato che quest’anno ha come titolo “La Chiesa al servizio dell’amore per i sofferenti”. La manifestazione è promossa dall’UNITALSI, in collaborazione con il Comune di Roma.

XVIII Giornata Mondiale del Malato

Click QUI per le foto.

INTERNET: proibire il videogioco “Rapelay”

Pubblicato il 09 febbraio 2010 da Gianni Alemanno.

Credo sia necessario proibire il videogioco Rapelay. In un momento in cui tutte le Istituzioni, dal Governo agli Enti locali al Comune, sono impegnati in una campagna per il rispetto della donna e per la lotta alla violenza, avere a disposizione un videogioco, per definizione rivolto soprattutto a un pubblico di giovani e giovanissimi, che incita ad indossare i panni di uno stupratore seriale, che offende le donne trattandole come oggetti, sia una cosa diseducativa e immorale. Credo sia necessario che venga anche qualificata come illegale.

Violenza a Trastevere: accertare al più presto la verità

Pubblicato il 08 febbraio 2010 da Gianni Alemanno.

Lo stupro denunciato dalla ragazza straniera a Trastevere ci offende due volte. Sia perché sarebbe avvenuto nel territorio comunale, sia perché le responsabilità ricadrebbero su un autista del Trasporto pubblico locale romano. Chiediamo agli inquirenti di accertare con la massima rapidità e con grande attenzione la dinamica di questi fatti, in modo da consentire anche all’Amministrazione di colpire con la massima severità gli eventuali responsabili di tali gesto.

Pubblicato in Note.

DECORO URBANO: 189 MULTE ELEVATE

Pubblicato il 08 febbraio 2010 da Gianni Alemanno.

In un quadro di interventi progressivi, la prima giornata di vigenza delle Ordinanze a difesa della pulizia e decoro della Città si chiude con un bilancio significativo: 189 verbali da parte della Polizia Municipale indicano un’adeguata attenzione al rispetto delle Ordinanze di cui ringrazio gli uomini della Municipale.
Le tre Ordinanze modificano le sanzioni previste per chi abbandona i rifiuti in maniera scorretta o non raccoglie gli escrementi del proprio cane, con multe da 50 a 500 euro; per i writers che imbrattano palazzi, vetture del trasporto pubblico, arredi urbani, edifici storici e monumenti, con multe da 300 a 500 euro; e per chi commissiona e distribuisce volantini in maniera irregolare, lasciandoli, ad esempio, sotto i tergicristalli delle macchine o affiggendoli ad alberi e pali, con multe di 50 euro per i distributori e 412 euro per i committenti.
Nello specifico, le sanzioni elevate sono state: 24 per l’abbandono di rifiuti non ingombranti; 14 per le deiezioni canine; 120 ai committenti e 31 ai distributori di volantini.
Bisogna insistere su questa strada per modificare radicalmente i comportamenti nella città, tutelando le aspettative della stragrande maggioranza dei cittadini che hanno il diritto di non subire i danni provocati da una minoranza di maleducati.