Archivio febbraio 2010

Idroscalo di Ostia: Demolizione di manufatti – IL VIDEO

Pubblicato il 23 febbraio 2010 da staff.

Oggi sono state abbattute le prime 12 baracche. Nell’arco dei prossimi due giorni sarà completata tutta la bonifica. Dopo i primi momenti di tensione, i manifestanti si sono fatti da parte per lasciar passare i vigili e le ruspe che hanno cominciato ad abbattere i manufatti. Ventisei le famiglie sgomberate che, assistite dal personale, sono state già trasferite in 4 residence nell’attesa di una sistemazione abitativa definitiva.
Oggi si mette fine a quella tolleranza cieca e ipocrita che ha permesso si consolidasse questa situazione inaccettabile di sfacelo sociale, ancor prima che ambientale. Questa battaglia, sicuramente forte e traumatica nell’approccio, é ritenuta giusta e doverosa nei confronti di tutti coloro che vivono in una condizione umana tanto degradata.

Incontri coi cittadini

Pubblicato il 23 febbraio 2010 da staff.

Gli appuntamenti di oggi:

ore 18.30 Zio d’America – via Ugo Ojetti
Il Sindaco incontra l’associazione commercianti del IV Municipio.

ore 19.30    Bar Scuti – via Renato Fucini, angolo via Dario Niccodemi
Il Sindaco incontra il comitato di quartiere e residenti del IV Municipio.

PERTINI: Soddisfazione per intitolazione strada

Pubblicato il 22 febbraio 2010 da Gianni Alemanno.

Esprimo grande soddisfazione per la decisione espressa dall’Aula Giulio Cesare d’intitolare una strada a Sandro Pertini, uno dei presidenti della Repubblica più amati.
Il consenso trasversale a questa proposta mi rallegra ulteriormente perché testimonia come di fronte ad alcune figure istituzionali non vi siano remore o distinzioni di sorta. Pertini è stato un grande Presidente che, in un periodo di profonda difficoltà per il nostro Paese lacerato e travagliato dal terrorismo, ha saputo mantenere ben salda la rotta del nostro Paese. La sua immagine più famosa, quella della vittoria ai Mondiali di Spagna dell’82, si affianca a quella della sua presenza durante la tragedia di Alfredino Rampi a Vermicino: sempre presente nei momenti importanti del Paese, Pertini ha saputo restituire smalto e importanza al Quirinale. Non da ultimo, all’elogio di Pertini che si batté in gioventù per la libertà dell’Italia, va aggiunto il suo coraggio che, in un periodo difficilissimo, lo ha portato a rendere omaggio a Paolo Di Nella in ospedale e alla salma di Giorgio Almirante. Due gesti che hanno contribuito a creare un clima diverso in Italia.