Archivio febbraio 2010

Incontro per il “Viaggio nella civiltà istriano-dalmata”

Pubblicato il 08 febbraio 2010 da staff.

Il sindaco di Roma Gianni Alemanno ha incontrato questa mattina in Campidoglio, gli studenti degli Istituti superiori che prenderanno parte al “Viaggio nella civiltà istriano-dalmata” che rientra nel progetto: “Viaggi nella Memoria. Per non dimenticare la tragedia del Novecento”.

Incontro per il

Click QUI per le foto.

OMICIDIO MURGIA: sentenza che sconcerta

Pubblicato il 06 febbraio 2010 da Gianni Alemanno.

È un’altra sentenza che sconcerta quella del giudice che, escludendo i futili motivi, ovvero il litigio per il posto auto, ha condannato ieri nel processo di primo grado l’assassino di Aldo Murgia a soli venti anni.
Non è certo un segnale positivo per i cittadini romani che ancora una volta vedono riemergere il problema dell’adeguatezza della condanna di fronte al barbaro omicidio di un onesto padre di famiglia.
Nei prossimi giorni incontrerò in forma privata i famigliari di Aldo Murgia che nell’occasione saranno accompagnati dall’amico avvocato Alessandro Bianchini.

Pubblicato in Note.

GAZEBO PDL: solidarietà a Di Paolo

Pubblicato il 05 febbraio 2010 da Gianni Alemanno.

A Pietro Di Paolo e a tutti i militanti del PdL va la mia solidarietà per l’ennesimo atto di incivile aggressione. Bruciare gazebo o insultare una militante è il segno di una debolezza che si trasforma in violenza. La violenza non la vogliamo. Da qualunque parte e di qualunque colore essa sia. Le elezioni sono una competizione di idee, programmi e progetti, una competizione che si basa sul dialogo e sul confronto, magari aspro, ma mai violento. Condanno con estrema fermezza questo gesto vigliacco e inqualificabile.

Pubblicato in Note.

ISTITUTO VIGILANZA URBE: firmato protocollo d’intesa per mobilità

Pubblicato il 05 febbraio 2010 da staff.

Il sindaco Gianni Alemanno e le Organizzazioni sindacali Rdb-Cub, Sinav Cisal, Ugl Sicurezza civile e Sdl Intercategorial hanno siglato questa mattina un protocollo di intesa per la mobilità dei circa 300 lavoratori appartenenti all’Associazione nazionale Combattenti e Reduci ex Istituto di Vigilanza dell’Urbe.
Il protocollo – che segue un accordo già siglato fra i sindacati e Comune, Provincia e Regione – fa seguito alla mozione approvata all’unanimità ieri pomeriggio in Consiglio Comunale e che dà mandato al Sindaco di occuparsi di questa vicenda.
Nel testo si legge che il Comune di Roma s’impegna a “porre in essere un percorso di recupero delle professionalità dei dipendenti dell’ANCR che non si sono opposti al licenziamento, accettando la collocazione in mobilità, presso aziende collegate e/o partecipate del Comune di Roma, laddove si verifichi la necessità di assunzione di figure professionali riconducibili alla categoria professionale di Guardia Giurata (mansioni di vigilanza/sicurezza/compiti ispettivi) compatibilmente con le previsioni dei rispettivi piani occupazionali e nel rispetto della normativa vigente”.
I sindacati hanno espresso il loro ringraziamento per il lungo lavoro di concertazione che ha visto in prima fila il sindaco Alemanno e l’assessore alle Attività produttive Davide Bordoni.
Al momento dell’annuncio dell’avvenuta firma del Protocollo le famiglie dei lavoratori hanno festeggiato il Sindaco con una ovazione.

ISTITUTO VIGILANZA URBE: firmato protocollo d'intesa per mobilitÃ

Click QUI per le foto.