SHOAH: VILE ATTO CONTRO LA MEMORIA

Pubblicato il 28 febbraio 2010 da Gianni Alemanno.

Esprimo ferma condanna per questo atto vigliacco contro una memoria condivisa, quella della Shoah. Ripetiamo, ancora una volta, il nostro auspicio che i vili che hanno compiuto questo gesto siano presto presi e venga loro inflitta una punizione esemplare. La memoria è il patrimonio più importante che abbiamo e che va salvaguardato. Ho immediatamente disposto che il Decoro Urbano ripristini le “pietre di inciampo” che abbiamo apposto nel Giorno della Memoria.

Un commento a “SHOAH: VILE ATTO CONTRO LA MEMORIA

  1. Negare la Shoah è negare l’evidenza, insinuare nelle giovani menti che essa è un’invenzione creata ad arte, è un atto vile contro coloro che hanno tanto sofferto ed i loro figli e parenti. E’ una azione indegna di un popolo civile.
    Sulle tragedie come quelle che hanno causato milioni di morti si deve fare fronte comune, neanche un minimo di giustificazione o un attimo di rilassamento.
    Certe tragedie, finchè vivranno gli esseri umani, possono sempre ripetersi, perchè il male è insito in ognuno di noi, anche se in modo differente ed inesplicabile.
    Ed adoperiamoci per l’unione e l’accordo tra i popoli; che i palestinesi abbiano una loro patria e lo stesso gli israeliani e che possano andare d’accordo finalmente. Basta con il sangue versato da tanti innocenti.
    E quando qualcuno mette in dubbio che la shoah sia esistita, diffidate: certamente non è una personaper bene.
    Perchè tutti sanno che è una triste realtà, partorita da chi aveva 2 gambe. due braccia e la cosa più grave, anche un cervello, PROPRIO COME UN ESSERE UMANO!!!!!!!
    saluti a tutti da brunosaetta, per gli amici bruno
    e, consentitemi, come sempre, ciao caro amico Gianni.

Lascia una risposta