Archivio agosto 2009

Ramadan nella capitale: il mio augurio
sincero alla comunità islamica di Roma

Pubblicato il 21 agosto 2009 da Gianni Alemanno.

Inizia oggi per i Musulmani della Capitale il mese sacro del Ramadan. Rivolgo a tutti loro il mio augurio sincero e la mia stima verso chi, con questa severa pratica religiosa, onora i valori dello spirito e contribuisce all’elevazione morale dell’umanità tutta.
Come Sindaco di Roma, città dalle profonde radici religiose ed esempio da millenni di convivenza pacifica, sono onorato per la presenza laboriosa e viva della Comunità islamica della nostra città. Saluto con vivo apprezzamento le iniziative rivolte a tutti i cittadini che il Centro Culturale Islamico d’Italia ha organizzato per questo mese di Ramadan; iniziative dedicate al dialogo interreligioso e al confronto culturale, nel rispetto e nella valorizzazione reciproca delle identità.
Sono proprio il rispetto e l’affermazione delle identità ad aver costituito in questi anni la base per un sano dialogo e un reciproco arricchimento.
Come ormai è tradizione, mi recherò in visita alla Grande Moschea per partecipare insieme alla Comunità islamica al momento di condivisione e d’incontro dell’Iftar. So che per i Musulmani il digiuno “appartiene a Dio solo” e il mio augurio è che questo mese di Ramadan trascorra all’insegna della Pace, soprattutto nelle terre dell’Islam che purtroppo, ancora oggi, conoscono tormenti e ferite profonde.
Sono sicuro che i Musulmani di Roma saranno ancora una volta esempio per tutti i loro confratelli di come sia realmente possibile una crescita comune nella coesistenza pacifica.

La scomparsa di KEZICH, intellettuale di frontiera

Pubblicato il 18 agosto 2009 da Gianni Alemanno.

Con Tullio Kezich scompare un intellettuale di “frontiera”, un grande triestino che ha usato le sue forti radici per scavalcare ogni confine nella vita e nella professione, fosse quello tra le arti, dal cinema al teatro, passando per il giornalismo o quello tra geografie lontane, da Trieste a Roma, senza dimenticare la Rimini di Fellini di cui è stato un valoroso collaboratore.
Roma e il cinema saranno sempre grati a quest’uomo di profonda sensibilità per aver trasmesso all’arte la lezione indimenticabile di una storia di confine che si è fatta  storia d’Italia.

MOVIDA: 233 CONTROLLI E 2 MULTE

Pubblicato il 11 agosto 2009 da Gianni Alemanno.

I RISULTATI DIMOSTRANO L’EFFICACIA DELLE ORDINANZE.
Ottanta uomini della Polizia Municipale hanno effettuato, nella serata di ieri, i controlli per le nuove ordinanze del Sindaco in merito alla regolamentazione della movida romana. Interessati dai controlli i territori dei Municipi I, III, VI, XI, XIII e XX. 233 i controlli effettuati e due le sanzioni elevate, in zona Pantheon, nei confronti di due avventori italiani che stavano bevendo alcolici in strada.
Ringrazio la Polizia Municipale per l’impegno ad effettuare i controlli per le ordinanze sulla movida. Il bassissimo numero di multati dimostra come queste ordinanze abbiano un effetto più di prevenzione che di repressione, e ciò rientra nelle nostre reali intenzioni. Abbiamo ribadito al Comandante Giuliani e agli altri vertici delle forze dell’ordine la richiesta d’interpretare le Ordinanze con la massima prudenza e flessibilità, in modo da colpire soltanto quegli avventori e quegli esercenti che realmente si abbandonano a eccessi reiterati e dannosi per la vita cittadina. Ribadisco ancora una volta che non vogliamo assolutamente spegnere la vita notturna romana e che da questi provvedimenti gli esercenti onesti e professionali non hanno nulla da temere. Come ho garantito al presidente di Confcommercio Roma e Lazio, Cesare Pambianchi e agli altrui rappresentanti di categoria a settembre saremo disponibili a rivedere le Ordinanze al tavolo di concertazione con le categorie con le quali speriamo di firmare il protocollo per l’autoregolamentazione delle attività di pubblici esercizi nelle ore e nelle zone della movida romana.