Rimini Meeting

Pubblicato il 26 agosto 2009 da staff.

Nell’ambito della 30ª edizione del Meeting per l’amicizia fra i popoli, presso l’area espositiva del Comune di Roma il Sindaco Gianni Alemanno ha presentato la mostra “La ricerca del sacro nell’avanguardia futurista” che si terrà a Roma tra il dicembre 2009 e il gennaio 2010.
Domattina Gianni Alemanno parteciperà al convegno “Il valore quotidiano della vita” promosso dalla Fondazione ANIA per la Sicurezza Stradale e dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Interverranno: il direttore generale per la Sicurezza Stradale del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Sergio Dondolini, il Vescovo di San Marino-Montefeltro Mons. Luigi Negri e il  presidente Fondazione ANIA per la Sicurezza Stradale Sandro Salvati. Introdurrà Maria Leitner, giornalista e conduttrice di TG2 Motori.
Nel pomeriggio parteciperà all’incontro “Il futuro delle città” insieme al sindaco di Torino Sergio Chiamparino.

rimini11

Click Qui per visualizzare altre foto

Un commento a “Rimini Meeting

  1. Buongiorno Gianni, le scrivo come appendice a questo argomento solo perchè il gionro 26 è stato pubblicata sul corriere la sua foto di ritorno dall’aereoporto di venezia il gionro prima e la nota questione dei bagagli.
    Le scrivo a proposito dell’incidente dell’elicottero del Suem a cortina avvenuto il 22 Agosto in cui sono morti quattro ragazzi (di quelli che vanno a salvare gli altri sulle montagne). Ora, io non rivendico e non amo il presenzialismo istituzionale, però al funerale onestamente di cariche rilevanti dello Stato non ne ho viste (lo stesso presidente Napolitano presente ad Auronzo la mattina dei funerali per una celebrazione, ha declinato l’invito). Ora capisco che Belluno non è un serbatoio di voti, e che il ritorno di immagine non sarebbe stato elevato, però sono sempre 4 morti sul lavoro (e non voglio pesare la differente e anche fastidiosa presenza in tristi occasioni analoghe). E allora chiedo a lei, che si definisce amante della montagna e che quindi ha una sensibilità particolare in tal senso, che presumibilmente è passato da Cortina e a pochi Km dalla camera ardente e dal luogo del funerale, un pensiero per questi 4 ragazzi. Lungi da me fare una polemica nei suoi confronti, perchè sono certo che la sua agenda sia più che completa,, anche perchè sono certo che dall’alto dei cieli (che già conoscevano bene) questi ragazzi riservati e onesti come lo sono i montanari veri, non si saranno cruciati nel vedere la scarsa rappresentanza istituzionale, ma saranno stati felici di vedere 5000 bellunesi loro amici in lacrime e silenzio per l’estremo saluto prima del viaggio.
    Grazie
    Nicola

Lascia una risposta