Pubblicato il 20 aprile 2018 da Gianni Alemanno.
BA0A0DDE-FEBA-4E0E-9551-88FD38F6BC69

L’ex sindaco di Roma Gianni Alemanno leggerà i testi delle più celebri canzoni di Guccini: da La Locomotiva all’Avvelenata, da Eskimo ad Auschwitz. “Guccini è bravo e quando uno è bravo può essere di destra o di sinistra, è bravo e basta.

Gianni Alemanno legge Francesco Guccini. Proprio così: l’ex sindaco di Roma, nato e cresciuto della destra romana, leggerà brani del famoso cantautore bolognese. L’appuntamento è fissato per lunedì 23 aprile al ristorante Titta al 162 di via Emanuele Filiberto. Un reading insolito durante il quale l’ex primo cittadino leggerà i testi delle più celebri canzoni di Guccini: da La Locomotiva all’Avvelenata, da Eskimo ad Auschwitz. “Guccini è bravo e quando uno è bravo può essere di destra o di sinistra, è bravo e basta. Poi c’è il fatto rivoluzionario, la voglia di cambiare la società è appartenuto ai ragazzi di sinistra così come a quelli di destra”, ha detto Alemanno a Daniel Moretti e Gianluca Fabi ai microfoni di Radio Cusano Campus.

L’ex sindaco sarà accompagnato dall’attore di teatro Giovanni D’Andrea che, brano dopo brano, spazierà dal ruolo di spalla a quello di protagonista della serata. “Non è una mia iniziativa, sono stato chiamato a farla. Sono lusingato di poter leggere questi brani, che sono vere e proprie poesie in musica. Mi devo esercitare perché devo recitare bene. È una cena, una serata di lettura, non sarò da solo per fortuna, ci saranno anche degli attori. Credo sia un omaggio a un grande autore italiano, a una grande epoca e al fatto che la voglia di cambiamento non appartiene a una sola parte politica. Ormai è accertato che a Valle Giulia, la prima parte del ’68, i protagonisti della contestazione erano sia i giovani di sinistra sia quelli di destra, anzi erano più quelli di destra. Poi purtroppo una parte della destra scelse di contrapporsi a questa contestazione, questo provocò una rottura e la destra fu espulsa”, ricorda Alemanno.

Pubblicato il 19 aprile 2018 da Gianni Alemanno.
6D2A76F8-65EE-40F3-A760-A701AA2CB098

Nella sede di Roma del MNS organizzato dalla Associazione “Identità e confronti” con Giuseppe BASINI deputato del PLI nella Lega e Claudio DURIGON, responsabile della Lega a Roma.

Pubblicato il 19 aprile 2018 da Gianni Alemanno.
2F4EA557-33AD-496C-9ADD-A702EA90147D

Oggi nella Conferenza organizzata dalle associazioni balneari l’ex-commissario europeo Bolkestein ha detto con chiarezza che la sua Direttiva non può essere applicata alle concessioni balneari e agli ambulanti. Tutto quello che hanno subito queste categorie in Italia non deriva quindi dalle regole dell’Unione Europea, ma solo da Governi italiani che hanno voluto giocare a fare i primi della classe a Bruxelles e svendere i nostri economici ai grandi gruppi economici. Adesso il centrodestra, massicciamente presente a questa conferenza, deve imporre in Parlamento l’immediata revisione dell’applicazione della Direttiva Bolkestein liberando ambulanti e balneari da questa decennale incubo.

Pubblicato il 19 aprile 2018 da Gianni Alemanno.
468C9C42-076F-4502-A1AD-C9253C0F7B58

BFAFC0ED-7196-496A-A596-078E161EB610

 

 

A Colle d’Anchise (Campobasso) con i candidati della lista del Movimento Nazionale per la Sovranità per TomaPresidente Carlo Perrella e Francesca Baccaro.
A Jelsi (Campobasso) con il candidato presidente del centro destra Donato Toma e i candidati della lista del Movimento Nazionale per la Sovranità Carlo Perrella e Davide Paolucci TomaPresidente.

63D277CF-D0E0-4293-A8C2-6693D80FC408

 
A Riccia (Campobasso) con i candidati della lista del Movimento Nazionale per la Sovranità per Toma Presidente, Carlo Perrella e Michele Napoletano. #Molise.

Pubblicato il 17 aprile 2018 da Gianni Alemanno.
91575909-8748-4435-B83E-625ED986E2CD

È la manifestazione organizzata dal Comitato ‘2RuotexRoma’ e promossa dal Movimento Nazionale per la Sovranità che si terrà sabato 21 aprile nelle strade della Capitale in occasione del Natale di Roma. L’evento è stato presentato in piazza San Silvestro dal presidente del Comitato, Maurizio Biscardi, e dal segretario nazionale del Msn ed ex sindaco Gianni Alemanno. La partenza è alle ore 15 da piazzale di Ponte Milvio e percorrerà le strade più dissestate per arrivare sotto il Campidoglio, dove i promotori presenteranno le loro proposte indirizzate all’amministrazione comunale. “A Roma ci sono 50mila buche disseminate in tutta la città, potenziali criminali che attentano alla salute di chi cammina per le strade – ha detto Biscardi – La situazione peggiora ogni giorno di più, un problema sociale gravissimo che investe tutti esponendo a grandi rischi madri, padri, figli. Ma siamo noi motociclisti più di tutti a rischiare la nostra incolumità e perfino la nostra vita. Per questo il 21 aprile festeggeremo il Natale di Roma a modo nostro, manifestando con un corteo di moto, scooter e motorini per chiedere un piano straordinario per chiudere subito le buche di Roma e rendere di nuovo decente il manto stradale”. “Il Comune di Roma non si è mai adattato realmente a capire cosa significa questo problema – ha aggiunto – per questo dobbiamo coinvolgere tutti perché questa è una piaga sociale. Tutti coloro che sentono che Roma deve migliorare dovrebbero partecipare a questa manifestazione, un invito che estendiamo all’intera cittadinanza al di là di ogni divisione di parte”. Le sigle che per ora hanno dato la loro adesione alla manifestazione sono:
– ASI Associazioni Sportive e Sociali Italiane (Roma e Lazio)
– ASD ARCUT
– Associazione Cives Romanus
– CLASSIC GARAGE
– Comitato Villa Wolkonski
– Movimento Gioventù e futuro
– MotoClub SS Lazio
– Nuove Frontiere
– PATRIA
– ROTTA FUTURA
– VESPA CLUB DI ROMA

Pubblicato il 17 aprile 2018 da Gianni Alemanno.
7F50C0ED-21BD-48B2-8C90-D4AD10048031

Roma, 17 apr. – “Di Maio si sta comportando in maniera scellerata per due motivi: da un punto di vista personalistico, perche’ non puo’ dire o ci sono io o non c’e’ nessuno; da un punto di vista politico, perche’ non puo’ parlare con Salvini che e’ il leader di una coalizione che e’ arrivata prima e nel contempo pretendere di dividere quella coalizione. È una follia totale, non ci parli direttamente ed e’ piu’ serio”. L’ex sindaco di Roma Gianni ALEMANNO boccia il capo politico del Movimento cinque stelle e dice: “Spetta al centrodestra unito fare un governo, se non si riesce allora meglio modificare la legge elettorale e tornare al voto”. Intervistato dall’agenzia Dire, ALEMANNO spiega: “Io penso che si debba inevitabilmente partire dal centrodestra, da un mandato esplorativo come vuole fare il presidente della Repubblica attorno all’unica maggioranza relativa che c’e’ in Parlamento ovvero il centrodestra unito. Se sara’ impossibile fare un governo, allora e’ inutile aspettare altro tempo, bisogna assolutamente mettere mano in sede parlamentare alla riforma elettorale e tornare subito a votare”. Per ALEMANNO “un mandato esplorativo” andrebbe dato “a una personalita’ terza, per esempio la presidente Casellati”. Toccherebbe poi a lei “parlare con tutti i gruppi parlamentari per vedere chi vuole convergere su una presidenza del centrodestra unito, cioe’ chi e’ disponibile ad appoggiare il centrodestra senza pretendere che la coalizione si divida perche’ e’ una contraddizione appoggiare qualcuno e pretendere che si divida. Poi, vedere se all’interno del Parlamento esistono frazioni, sottogruppi o atteggiamenti diversi che per un atto di responsabilita’ vogliano appoggiare il centrodestra e possano in qualche modo far raggiungere la maggioranza”.

(Anb/ Dire) 14:15 17-04-18

Notizie recenti
Pubblicato il 15 aprile 2018 da Gianni Alemanno.

Purtroppo si è verificato quello che tutti temevano: l’attacco della coalizione internazionale guidata dagli USA rappresenta un atto profondamente ingiusto, perchè mancano completamente prove oggettive della presenza di armi chimiche, contrario al diritto internazionale perché privo di ogni autorizzazione ONU ed estremamente pericoloso dal momento che torna a colpire un’area già profondamente destabilizzata. L’Italia si deve dissociare nel modo più netto da questo attacco, dimostrando la propria piena Sovranitá nazionale e recuperando il proprio ruolo autonomo all’interno del Mediterraneo. I leader del centrodestra, guidati da Matteo Salvini, si sono già espressi in questa direzione e il Movimento Nazionale per la Sovranità li invita a continuare su questa strada, ammonendo il presidente del consiglio uscente Gentiloni a non compiere atti unilaterali per i quali non ha alcuna legittimità parlamentare ed avverte il presidente Mattarella e ogni altro possibile interlocutore politico, che nessun governo può nascere senza una precisa presa di distanza distanza da attacchi di questo genere.

Pubblicato il 14 aprile 2018 da Gianni Alemanno.

Martedì 17 alle ore 12 a Piazza San Silvestro a Roma si terrà la conferenza stampa di presentazione del Moto Day #Bastabuche che si svolgerà a Roma il 21 di aprile. Parteciperanno Gianni Alemanno e il presidente del comitato 2RUOTEXROMA Maurizio Biscardi. «Roma – si legge in un comunicato – è la città europea con la più alta concentrazione di veicoli a due ruote: sono oltre 500mila, fra moto scooter e motorini che circolano nella nella nostra Città. Eppure proprio Roma è la città italiana ed europea che ha le strade nelle condizioni peggiori: le buche di Roma sono famose da tempo, ma mai la situazione è stata così disastrosa. La situazione peggiora ogni giorno di più, tutti i cittadini ne soffrono, ma sono i motociclisti più di tutti a rischiare la loro incolumità e perfino la vita. Per questo il 21 aprile festeggeremo il Natale di Roma a modo nostro, manifestando con un corteo di moto, scooter e motorini, per chiedere un piano straordinario per chiudere subito le buche di Roma e rendere di nuovo decente il manto stradale. Un piano di intervento che deve essere finanziato dal Comune e dal Governo perché l’Italia non si può permettere di avere una Capitale ridotta in questo stato. Il Moto Day #Bastabuche di sabato 21 aprile partirà alle ore 15 da Piazzale di Ponte Milvio percorrerà le strade più dissestate per arrivare fin sotto al Campidoglio dove presenteremo le nostre proposte all’amministrazione comunale. La manifestazione è organizzata dal Comitato 2RUOTEXROMA e promossa dal Movimento Nazionale per la Sovranità, aperto a tutte le adesioni di associazioni e movimenti, al di là di ogni divisioni di parte».

fonte: Secolo d’Italia

Pubblicato il 12 aprile 2018 da Gianni Alemanno.

Il Coordinatore Regionale Siciliano del Movimento Nazionale della Sovranità Antonio Triolo, nell’ottica di una riorganizzazione del Partito in vista delle prossime Amministrative ha proceduto oggi a nominare, d’intesa con il Segretario Nazionale On. Gianni Alemanno, l’Avvocato Francesco Rizzo, Consigliere Comunale di Lipari (ME) e Dirigente del MNS, Vice-Coordinatore Regionale con delega al coordinamento del Movimento Nazionale nella parte Orientale dell’Isola.
Ha inoltre nominato ai sensi dell’Art.7 dello Statuto l’Avvocato Manuela Raneri, attuale Consigliere Comunale di Comitini (AG), componente del Coordinamento Regionale del MNS.
Infine il Segretario Nazionale, d’intesa con il Coordinatore Regionale, ha proceduto a nominare il Commissario Provinciale del Movimento a Messina nella persona dell’Avvocato Alessandro Nania, consigliere Comunale di Barcellona Pozzo di Gotto.
“La scelta di 3 giovani dirigenti che hanno però esperienza e militanza alle spalle e ricoprono al contempo incarichi istituzionali ottenuti con il consenso popolare – dichiara il Coordinatore Regionale Antonio Triolo – incarna il senso di un Movimento che non crede nella rottamazione o nel nuovismo a tutti i costi ma che ha ben presente la necessità di dare gambe giovani ad idee e valori che vengono da lontano. Inoltre il ruolo di amministratori di Enti Locali ed il fatto che tutti e tre svolgano una professione che li tiene ben ancorati al territorio ed alla realtà di chi lavora e produce sono i migliori antidoti ad uno dei problemi peggiori che affliggono la politica odierna: lo scollamento fra la realtà dei cittadini e quella di chi opera in contesti lontani dai territori sia per distanza geografica che per sistemi elettivi. Infine la loro esperienza (visti anche i successi ottenuti) sarà certo preziosa per preparare le prossime Amministrative del 30 Giugno.
Non posso dunque che augurare a loro ed a noi un buon lavoro nei nuovi ruoli certo che, conoscendoli tutti da molto tempo ed avendo condiviso con loro battaglie e impegno per l’Italia, i frutti non tarderanno ad arrivare.”